Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Tre medaglie d'oro ai campionati paralimpici di sci alpino

Sport
04 maggio 2015

Caterina Plet principessa delle nevi

di Livio Nonis
La trentatrenne di Aiello ha sfiorato la vittoria anche ai Mondiali di Svezia nello slalom speciale.
CONDIVIDI
9904
Caterina Plet ai Mondiali in Svezia
Sport
04 maggio 2015 di Livio Nonis Image

Ad Aiello del Friuli c'è una pluricampionessa italiana di sci alpino, Caterina Plet. Negli ultimi campionati paralimpici disputati a Colle Isarco (BZ), ha ottenuto tre medaglie d'oro e precisamente nello slalom speciale, nel super G e nella combinata, e una medaglia d'argento nello slalom gigante. Questi risultati hanno dato il passaporto a Caterina per partecipare ai mondiali di Klövsjö (a 400 km da Stoccolma) in Svezia, dove ha disputato un ottimo mondiale anche se non è salita sul podio, visto anche il livello dell'agguerrita pattuglia delle avversarie. Un grosso rammarico dallo slalom speciale, nel quale aveva ottenuto il secondo miglior intertempo, ma inforcando a sole tre porte dalla fine della prima manche. Peccato, l'atleta friulana si prenderà la rivincita nel prossimo campionato che si disputerà in Polonia.

Caterina, 33 anni, è un vulcano di volontà, caparbietà e voglia di fare, come dimostrato dal lavoro atletico e tecnico che svolge settimanalmente con il suo allenatore. Un grande sostegno le viene soprattutto dalla famiglia: mamma Laura, papà Gerardo e i sui tre fratelli Sara, Stefania e Pietro sempre presenti, che fanno per lei un tifo appassionato.

Caterina sin da piccola ha avuto una grande passione per lo sport in generale (ha vinto più di un titolo italiano di nuoto), che l’ha successivamente condotto alla totale dedizione per lo sci. Nel 2004 ha debuttato nel suo primo campionato italiano, classificandosi 3a e conquistando la medaglia di bronzo. Le successive vittorie le permettono di entrare a far parte, in modo permanente, della nazionale italiana, partecipando a sette campionati mondiali (due in Italia, Francia e Turchia e uno in Svezia) conquistando, per il momento, tre medaglie di bronzo.

Ora la stagione della neve è conclusa, ma tra campionati italiani e mondiali i progetti per il futuro non mancano di certo. L’augurio è di riuscire a trasformarli in realtà.

Commenti (0)
Comment