Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Sorgerà in Azerbaijan

Attualità
11 dicembre 2014

Il grattacielo più alto del Caucaso parlerà friulano

di Alessandra Picciolo
La Zanutta spa nella task force internazionale che realizzerà la nuova sede della compagnia petrolifera SOCAR.
CONDIVIDI
8131
Un render della Socar Tower
Attualità
11 dicembre 2014 di Alessandra Picciolo

Sarà il grattacielo più alto di tutto il Caucaso. E alla sua costruzione parteciperà anche un’azienda friulana, la Zanutta spa, leader nella produzione e distribuzione di materiali per l’edilizia, con 20 sedi tra Veneto e Fvg. L’impresa si è aggiudicata l’appalto di 1 milione di euro per la posa in opera di alcune parti della Socar Tower di Baku, la futura sede della State Oil Company of Azerbaijan Republic, la più importante compagnia petrolifera dello Stato.

Un progetto ambizioso, avviato nel 2010, che oltre a regalare un primato architettonico alla regione caucasica – con i suoi 209 metri di altezza sarà il più alto mai realizzato – coinvolge una partnership di aziende provenienti da diverse parti del mondo. Dalla Corea del Sud, dove ha sede lo studio di architettura che ha curato la progettazione, alla Turchia, patria dell’azienda che coordinerà i lavori di costruzione. Nella task force anche l’italiana Permasteelisa, uno dei più grandi gruppi mondiali specializzato nella produzione e installazione di involucri architettonici e supporti interni, e la Zanutta, appunto, incaricata di realizzare il pacchetto di manufatti in cartongesso. L’installazione riguarda circa 20 mila mq di pareti e contro pareti e 1.600 mq di controsoffitti Door 2000. Il tutto a fronte di un incasso di circa 1 milione di euro e l’impegno in loco di tecnici supervisori per buona parte del 2015.

“Sarà un edificio tecnologicamente avanzato – spiega l’ad Gianluca Zanutta – con una struttura architettonica basata su un sistema composito di costruzione in acciaio con muri in cemento armato”.

La Socar Tower avrà 42 piani e sarà composta da una torre centrale, un podio di 3 piani e 2 piani interrati. Si svilupperà su una superficie totale di 100 mila metri quadrati dove saranno ospitati uffici, sale conferenza, aree sportive, spazi commerciali, negozi e anche una guest house. Progettata per resistere a venti di oltre 190 km orari è dotata di tecnologie antisismiche di ultima generazione che garantiscono sicurezza in caso di terremoti fino a 9° gradi della scala Richter. “Il nostro intervento – continua Zanutta – riguarda l’installazione di manufatti ad alto contenuto tecnologico che richiedono un know how tecnico molto avanzato, è proprio grazie a queste competenze che siamo stati selezionati”.

La Zanutta, specializzata nella vendita di prodotti per le costruzioni e l’arredo, è anche produttore certificato di solai, coperture in legno e gabbie e armature in ferro. Ha già in portafoglio diverse commesse con l’estero: “Abbiamo venduto condizionatori in Ciad – fanno sapere –, collaboriamo con l’Austria e con la Francia, dove stiamo aprendo un ufficio a Parigi per la vendita di mobili di design italiano, e siamo in trattativa per l’apertura di una showroom anche a Dubai’’.

Commenti (0)
Comment