Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Gestione affidata alla società "Arca Nuoto"

Sport
13 novembre 2014

Monfalcone, riapre la piscina comunale

a cura della redazione
Entro fine mese la struttura sarà riaperta al pubblico. Il vicesindaco Greco: "Grande sforzo per anticipare i tempi".
CONDIVIDI
7710
L'esterno della piscina comunale di Monfalcone
Sport
13 novembre 2014 della redazione

La piscina comunale di Monfalcone tornerà a essere operativa dalla prossima settimana. Lunedì ci sarà la firma del contratto e la consegna delle chiavi alla nuova società gestore, Arca Nuoto: da allora, basterà attendere solo i tempi tecnici di qualche giorno per la riapertura dell'impianto natatorio. Secondo le previsioni, Arca dovrebbe far partire l'attività di segreteria da metà della prossima settimana, e aprire la piscina una volta riscaldato l'impianto ed eseguito alcuni lavori di manutenzione (prevedibilmente, nella settimana dal 24 novembre).

Per informazioni su corsi, orari e altro sarà realizzata, sul sito della società (www.arcanuoto.it), una sezione dedicata all'impianto monfalconese. Tutte le informazioni saranno poi diffuse anche a mezzo stampa e sul portale comunale.

«Finalmente – afferma l'assessore allo Sport Omar Greco – siamo arrivati alla conclusione di questo difficile periodo. La situazione era molto ingarbugliata, ma possiamo dire di aver fatto quanto possibile, nel rispetto della legge e dei tempi tecnici purtroppo insopprimibili, per dare una risposta ai tanti cittadini che ci chiedevano la riapertura dell'impianto. Non si deve dimenticare che la nuova gestione avrebbe avuto l'obbligo di aprire l'attività da gennaio, ed è solo grazie a un apposito accordo voluto fortemente dall'amministrazione comunale, che siamo riusciti a ottenere un anticipo dei termini di apertura. In questo senso ringrazio la società Arca Nuoto, per aver compreso la situazione e i disagi che le famiglie e gli atleti hanno dovuto subire, e aver accettato di aprire anticipatamente l'impianto».

Commenti (0)
Comment