Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto "Amalia" a Trieste

Società
25 settembre 2014

Monitoraggio telefonico per prevenire l'isolamento degli anziani

di Rosanna Ferfoglia
A novembre il via all'iniziativa. Sabato evento social-fotografico di sensibilizzazione in Piazza Unità.
CONDIVIDI
7190
La presentazione del progetto "Amalia"
Società
25 settembre 2014 di Rosanna Ferfoglia

Prenderà il via a novembre una campagna di comunicazione sui media triestini, affidata a D'Orsi-Palmisano, volta a far conoscere le nuove caratteristiche e sensibilizzare le persone a servirsi delle opportunità offerte dal “progetto Amalia”, il servizio dell'Ass 1 e del Comune di Trieste, gestito da Televita spa che è attivo dal 1997.

Alla presentazione dell'iniziativa sono intervenuti il direttore dell'Azienda Sanitaria Triestina n. 1, Nicola Delli Quadri, l'assessore comunale alle Politiche Sociali, Laura Famulari, Manuela Fragiacomo, direttore del distretto 4 e responsabile del progetto Amalia per l'Azienda Sanitaria, Cristina Perich e Deborah Voliani per Televita.

L’obiettivo del servizio è contrastare l’isolamento sociale degli anziani promuovendo la socializzazione, la salute e il benessere, in un’ottica di prevenzione, mediante il monitoraggio telefonico costante delle persone anziane in carico e la loro messa in rete con i servizi e le opportunità territoriali. Nel corso degli anni Amalia ha ampliato il raggio di azione e si è arricchito di attività: dal segretariato sanitario per  promuovere corretti stili di vita attraverso la partecipazione ai corsi di attività motoria, al follow up (controlli periodici programmati) di persone dimesse da ospedali o da strutture riabilitative.

Il Comitato strategico di progetto ha recentemente rivisitato i suoi obiettivi - circoscrivendoli alle persone anziane sole e fragili, prive di servizi o con forte bisogno di integrazione sociale - accanto agli strumenti di valutazione per l’accesso e le attività previste.

È proprio con l'intento di far conoscere le nuove attività che partirà la campagna di comunicazione che avrà un’anteprima  in chiave “social”, dedicata a tutti i cittadini, che possono così collaborare alla diffusione delle informazioni relative ad “Amalia”, che avrà luogo sabato 27 settembre, dalle 9 alle 17, in piazza dell'Unità, dove sarà allestito un set fotografico con due fotografi professionisti a disposizione; in sostanza, coloro che andranno a farsi fotografare, da soli o con la propria famiglia o con gli amici, diventeranno testimonial di Amalia, e contribuiranno a diffondere il progetto e le finalità sociali, diventando protagonisti della campagna di comunicazione che si avvierà a novembre.

A tutti gli intervenuti verrà inoltre regalata una borsa di tela per la spesa o il tempo libero per aiutare a diffondere in modo semplice le informazioni necessarie per segnalare al numero verde casi di isolamento cittadino. Chiama Amalia: diventa ambasciatore di felicità, è infatti lo slogan della nuova campagna.

Per avere informazioni su Amalia si può contattare da subito il numero verde 800 544 544 24h/24h; l'anziano può rivolgersi direttamente al servizio o essere segnalato da un familiare, un vicino, il medico di medicina generale, un operatore dei servizi sociali e/o sanitari.

Commenti (0)
Comment