Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Ennesima vittoria per gli uomini di Da Re

Sport
12 giugno 2014

Baseball, Ronchi padrona della Serie A

di Livio Nonis
Prova di forza sul campo della seconda della classe. Dietro ai New Black Panthers in classifica ora c'è il vuoto.
CONDIVIDI
5988
Elia Pasquali
Sport
12 giugno 2014 di Livio Nonis Image

I New Black Panthers di Ronchi dei Legionari confermano la loro leadership nella sfida tra la prima e la seconda in classifica nel campionato federale di serie A. La compagine del manager Paolo Da Re, infatti, è rientrata da Verona con due vittorie che aumentano il vantaggio su un gruppo di inseguitrici ormai compattato. Bologna, Verona, Imola, Modena e  Castenaso sono infatti divise da pochi punti in classifica e sono in lotta per un piazzamento nei primi quattro posti per accedere alla seconda fase di play-off, seguono per ora leggermente staccate Alpina Trieste e Europa.

Nella prima gara i lanciatori partenti sono Alessandro Nardi per i ronchesi e Pietro Briggi per i veneti. Il punteggio si sblocca alla seconda ripresa con un poderoso fuoricampo di Alessandro Deotto. I New Black Panthers costruiscono un buon vantaggio con le ottime prestazioni di Jacob Trobec, 3 valide su 4 turni alla battuta,  Daniele Santin e  Alessandro Deotto entrambi 2 valide su quattro turni. Qualche disattenzione in difesa e un leggero calo di Diego Fabiani sul monte, fino a quel momento impeccabile, consentono a Verona di recuperare all'ultimo innings e portarsi sul 7 a 6. Pronta e autoritaria la chiusura di Alessandro Petralia.

In gara due grande attesa per la sfida tra il lanciatore locale, Marino Salas, giocatore di categoria superiore che chiude con 16 strike out, ed Elia Pasquali che lancia da assoluto protagonista per 8 riprese e non concede nulla agli avversari, 3 valide e 2 basi ball per i veronesi e nessun corridore che raggiunge il cuscino di seconda base. La chiusura spetta a Marco Gheno che conferma il pieno recupero dopo un periodo di infortuni. In attacco per gli uomini di Paolo Da Re si distinguono ancora Trobec con 3 valide su 5 turni, Deotto con 2 su 4 entrambi doppi con 3 rbi e  la voglia e la determinazione di tutti nel voler sempre creare delle situazioni punto. La difesa in questa gara due è impeccabile, due prese in tuffo del 'Pizzo'  sono da grande lega. 6 a 0 il risultato finale.  

 

Diverso l’andamento dei match tra Junior Alpina Trieste e Modena. Padroni di casa dalle due facce sul campo di Opicina. Prima partita conquistata con un punteggio di 5-0 con una buonissima prova dei due lanciatori Tamaro e Marusig e un attacco che ha visto lo scatenatissimo Toledo sfiorare il grande slam nel momento cruciale della partita, portando a casa 3 punti quando il match era ancora in perfetto equilibrio in termini di risultato. Toledo è stato anche grande protagonista in difesa con una presa al volo ai limiti del terreno di gioco nella terza ripresa, con due uomini in base sotto punto. Da segnalare il ritorno in campo di Davide Marussich che come sempre ha esaltato il fedele pubblico della Junior Alpina IS Copy con le sue ottime giocate difensive. Buone anche le prove in battuta di Sardoc e Diaz. Vittoria importantissima in chiave classifica considerando anche il successo in gara uno dell'Europa che si trova così sempre con una vittoria in meno in classifica.

Il secondo incontro è stato contraddistinto in particolare da due momenti di crisi del gruppo triestino. La prima e l'ultima ripresa sono costate infatti ben 11 punti che sono stati pesantissimi e durissimi da colmare. Dopo la prima ripresa infatti il punteggio era di 6-0 per gli ospiti soprattutto a causa di una falsa partenza del monte triestino. Passato questo momento critico (con il cambio sul monte) c'è stato un ottimo recupero del  gruppo che ha riaperto la partita. Ottima la prova del pitcher Greco rimasto sulla pedana per ben 6 inning. Nel finale la squadra di Modena è stata capace di concretizzare meglio nei momenti decisivi e sfruttare in modo ottimale le proprie opportunità.

Commenti (0)
Comment