Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Tra Terra e Cielo

A Udine esposte undici opere del pittore e grafico pubblicitario
23861
(© Alice Durigatto)
Udine
vicolo Florio 2/b
Palazzo Caiselli
16/02/18
8-19

Altre date

19/02/18 - Udine
20/02/18 - Udine
21/02/18 - Udine
22/02/18 - Udine
23/02/18 - Udine
26/02/18 - Udine
27/02/18 - Udine
28/02/18 - Udine
01/03/18 - Udine
02/03/18 - Udine
05/03/18 - Udine
06/03/18 - Udine
07/03/18 - Udine
08/03/18 - Udine
09/03/18 - Udine
12/03/18 - Udine
13/03/18 - Udine
14/03/18 - Udine
15/03/18 - Udine
16/03/18 - Udine
19/03/18 - Udine
20/03/18 - Udine
21/03/18 - Udine
22/03/18 - Udine
23/03/18 - Udine
26/03/18 - Udine
27/03/18 - Udine
28/03/18 - Udine
29/03/18 - Udine
30/03/18 - Udine

Il Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università di Udine ospita la mostra "Gilberto Barburini. Tra Terra e Cielo" con undici opere del pittore e grafico pubblicitario scomparso nel dicembre del 2016. L’inaugurazione dell’esposizione si terrà giovedì 15 febbraio alle 17.30, nella sala del Lampadario di palazzo Caiselli, in vicolo Florio 2/b. Le opere saranno illustrate dalla moglie dell’artista, Carla Papucci, che nell’occasione donerà al Dipartimento udinese un dipinto in acrilico su compensato, che entrerà a far parte della collezione di opere dell’Ateneo.

La mostra allestita a palazzo Caiselli comprende un nucleo che delinea il percorso dell'autore tra Venezia, Milano, Udine e Buja nel corso di oltre 30 anni di attività. Rimarrà visitabile fino a venerdì 30 marzo, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19. L’opera donata al Dipartimento udinese è Senza titolo (Tra terra e cielo), acrilico su compensato di 87 x 66 centimetri realizzato nel 1993, dal titolo esplicativo, in quanto Barburini non era solito assegnarne uno ai suoi lavori, di non immediata comprensione.

Gilberto Barburini (Sedegliano, 1927 - Udine, 2016), dopo il diploma al Liceo artistico di Venezia, frequentò gli studi di Emilio Vedova e Nino Franchina e successivamente si specializzò in Scenografia all'Accademia di Brera. Svolse la sua attività di grafico pubblicitario come art director e consulente per aziende italiane e internazionali tra gli anni Sessanta e Ottanta, dedicandosi anche alla produzione pittorica.