Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Istria Ricordi

Mostra storico didattica dedicata al Giorno del Ricordo
32543
Duino-Aurisina
Borgo San Mauro
Scuola media Marchesetti
14/02/20
8-14

La legge 92 del 30 marzo 2004 ha istituito il ‘Giorno del Ricordo’ in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo dei 350mila istriani, fiumani e dalmati, delle vicende del confine orientale. Anche sul territorio comunale di Duino Aurisina si vuole ricordare tali eventi. La mostra storico didattica ‘Istria, ricordi’ promossa dal Gruppo Ermada Flavio Vidonis e dalla Pro Loco Fogliano Redipuglia con il sostegno della Regione Autonoma Fvg nell'ambito della quinta edizione del progetto storico #Storytellers, gode del patrocinio del Comune di Duino Aurisina, e la preziosa collaborazione dell'Istituto Comprensivo Rilke, del Comitato di Borgo San Mauro, il Lions Club Duino Aurisina, il Gruppo Ajser 2000, il Gruppo Speleologico Flondar e l'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia  vuole dare un contributo alla memoria di chi ha vissuto in prima persona queste tragiche vicende.

La mostra storico didattica, che verrà inaugurata venerdì 31 alle 10 presso la Scuola De Marchesetti di Borgo San Mauro, sarà preceduta da una conferenza dedicata al ricordo delle vicende che hanno coinvolto il territorio di Duino Aurisina con gli interventi di Massimo Romita del Gruppo Ermada Flavio Vidonis, di Carlo Forte, Presidente della Proloco Fogliano Redipuglia, Renzo Codarin Presidente dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia, e le testimonianze di Clelia Cecconi del Comitato di Borgo San Mauro e Rinaldo Stradi, Presidente del Gruppo Speleologico Flondar.

La mostra, dopo un percorso storico introduttivo della Legge e dei principali eventi storici, dedica una serie di pannelli alla storia della nascita del Borgo San Mauro e del Villaggio del Pescatore frazioni del Comune di Duino Aurisina, sorti per ospitare le famiglie degli esuli istriani fiumani e dalmati. Una testimonianza fotografica e documentale, che nel corso degli anni è già stata ampliata proprio con il materiale che gli stessi residenti del Borgo e del Villaggio hanno portato per poter raccontare e tramandare quella che è stata la storia del nostro Paese. Due vetrine tematiche accompagneranno la mostra con oggetti originali dell'epoca provenienti dalle famiglie Grassi, Stradi Cecconi e Bencic.

Sabato 1 febbraio al Villaggio del Pescatore le iniziative proseguiranno con la deposizione alle 16 di una corona presso il Cippo dedicato ai Pescatori dell'Istria e a seguire la proiezione di filmato storico presso la Biblioteca del Villaggio del Pescatore.