Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Da Vittorio Veneto a Trieste

A Trieste gli scatti realizzati da Luigi Marzocchi
27111
Trieste
via Cumano 22
Civico Museo della Guerra per la Pace Diego de Henriquez
02/12/18
10–17

Altre date

19/11/18 - Trieste
21/11/18 - Trieste
22/11/18 - Trieste
23/11/18 - Trieste
24/11/18 - Trieste
25/11/18 - Trieste
26/11/18 - Trieste
28/11/18 - Trieste
29/11/18 - Trieste
30/11/18 - Trieste
01/12/18 - Trieste
03/12/18 - Trieste
05/12/18 - Trieste
06/12/18 - Trieste
07/12/18 - Trieste
08/12/18 - Trieste
09/12/18 - Trieste
10/12/18 - Trieste
12/12/18 - Trieste
13/12/18 - Trieste
14/12/18 - Trieste
15/12/18 - Trieste
16/12/18 - Trieste
17/12/18 - Trieste
19/12/18 - Trieste
20/12/18 - Trieste
21/12/18 - Trieste
22/12/18 - Trieste
23/12/18 - Trieste
24/12/18 - Trieste
26/12/18 - Trieste
27/12/18 - Trieste
28/12/18 - Trieste
29/12/18 - Trieste
30/12/18 - Trieste
31/12/18 - Trieste
02/01/19 - Trieste
03/01/19 - Trieste
04/01/19 - Trieste
05/01/19 - Trieste
06/01/19 - Trieste

La mostra, ospitata al primo piano del Civico Museo di guerra per la pace “Diego de Henriquez”, è il frutto della collaborazione del Comune di Trieste con il Museo della Battaglia di Vittorio Veneto il quale ha messo a disposizione diversi scatti realizzati da Luigi Marzocchi (1888 – 1970), ufficiale responsabile del “Reparto Fotografico del Comando Supremo” del Regio esercito italiano, annesso all'Ufficio Stampa e Propaganda durante il Primo conflitto mondiale. In particolare le immagini provengono dalla consistente “Serie fotografica documentaria sulla guerra italo-austriaca”, donata nel 1987 al Museo di Vittorio Veneto dalla figlia di Marzocchi, Mariaemma, assieme a diverso altro materiale documentario. Le fotografie selezionate per l'occasione creano un legame ideale tra la città veneta e il capoluogo giuliano: la prima fu teatro dell'ultima battaglia della Grande Guerra il cui epilogo fu la tanto agognata liberazione di Trento e di Trieste. Gli scatti raccontano dell'avanzata delle truppe in territorio friulano, del loro movimento in avanti dalla linea del Piave fino a Trieste dove, a pochi giorni dalla redenzione, venne in visita il re Vittorio Emanuele III. Un obiettivo che ha immortalato non solo la cronaca dei fatti, ma che ha saputo cogliere gli sguardi carichi di umanità dei soldati e della gente comune mentre il conflitto volge al termine.

Una mostra che aggiunge un tassello importante e particolarmente significativo nel presente anno 2018 al percorso espositivo del Museo “Diego de Henriquez” che, con le immagini di Luigi Marzocchi, si unisce alle celebrazioni del centenario della fine della Prima guerra mondiale. Celebrazioni del Comune di Trieste nel cui ambito si colloca l'esposizione del Servizio Musei e Biblioteche "Teatri di guerra, teatri di pace. Figure e memorie - Trieste 1918/1919", inaugurata la scorsa settimana e visitabile a ingresso libero fino a domenica 2 dicembre nella Sala "Attilio Selva" di Palazzo Gopcevich in via Rossini 4, con orario martedì-domenica 10-17.