Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Bora vs Scirocco a Trieste

Esposte le opere dell'artista Giulia Crimaldi
Trieste

Sala Veruda
01/03/21
10-13/16-19

Lunedì 1° marzo, alle ore 10, nella sala comunale U. Veruda, verrà aperta al pubblico la mostra “Bora vs Scirocco” di Giulia Crimaldi, realizzata in collaborazione con il Comune di Trieste.

In Bora vs Scirocco Giulia Crimaldi presenta una cinquantina di opere che racchiudono non solo i luoghi dove vive e ama stare, ma soprattutto le sue due anime. Quella ombrosa e riservata che racchiude in alcuni splendidi dipinti di antiche e storiche botteghe e quella solare e vivace delle sue origini siciliane, liberata nei cieli azzurri e nell'opulenza di alcuni oggetti.

Il percorso che ha scelto non è dei più facili, anzi. La scelta del figurativo e della natura morta in particolare, la mette continuamente alla prova sia con se stessa che con la realtà. Osserva gli oggetti, interviene su di essi e modifica dei dettagli nel tentativo di stupire e di stupirsi. Per questo mette in posa la natura: dipinge fiori, frutta, pesci, libri, ritratti, ambienti, senza alcun ordine gerarchico, ne cattura particolari e dettagli, anche quelli che normalmente non notiamo, rendendoli visibili.

Il suo è un lavoro paziente e solitario concentrato sull'arte di dipingere. La cura del dettaglio e della composizione, la naturalezza della pennellata sottolineano la padronanza della tecnica pittorica, che è sicuramente un dono, ma anche tanto studio, ricerca e lavoro. Giulia Crimaldi domina il mezzo pittorico con rara padronanza: il segno è preciso, la pennellata decisa, il colore vivo. Ogni singolo oggetto che sia un frutto, un fiore, una brocca è definito con attenzione e precisione certosina. La luce, soprattutto nelle nature morte colpisce i soggetti allontanandoli dal fondo quasi sempre nero. L’amore per i colori saturi e caldi, per la luce forte e avvolgente instilla nelle forme descritte quel particolare senso di vitalità che ci incanta.

La capienza massima della sala espositiva è di 7 persone.

La mostra sarà aperta fino al 12 marzo 2021, con orario da lunedì a venerdì 10-13 / 16-19.