Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Sport

Staffetta Telethon

Torna a Udine la 24 per un’ora dedicata alla solidarietà
22378
02/12 e fino al 03/12
partenza ore 15 di sabato, arrivo ore 15 di domenica

Il countdown è agli sgoccioli, i preparativi fervono: il Comitato Udinese Staffette Telethon, presieduto da Venanzio Ortis, sta mettendo a punto gli ultimi dettagli in vista del grande evento di sport e solidarietà dell'autunno udinese, la Staffetta Telethon 24 per un'ora, in calendario per sabato 2 e domenica 3 dicembre. Le iscrizioni sono chiuse ormai da diversi giorni, posto che il tetto massimo delle 450 squadre, fissato quest'anno per ragioni di pubblica sicurezza, è stato raggiunto con ampio anticipo sulla data della manifestazione. Circa 12 mila gli atleti coinvolti, con due punte di diamante, a riprova dell'attenzione via via crescente che l'appuntamento ha saputo conquistarsi: allo start (alle 15 di sabato) è infatti atteso il pilota automobilistico e paraciclista Alex Zanardi, mentre nell'ultima ora (dalle 14 alle 15 di domenica) calcherà la pista la campionessa olimpica Manuela Di Centa. Scenderanno in strada a favore della ricerca anche il sindaco di Udine Furio Honsell e gli assessori Venanzi, Basana e Pirone.

Alta pure la partecipazione delle scuole, coinvolte nella Staffetta Giovani: 1300 gli studenti pronti a sfrecciare per le vie del centro cittadino.

OBIETTIVO SOLIDARIETÀ. Anche chi non fosse riuscito ad iscriversi, comunque, potrà partecipare attivamente alla Staffetta dando il suo prezioso contributo, trattandosi di occasione solidaristica: la Fondazione Telethon lancia infatti la campagna #Presente, per la raccolta di fondi da destinare alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, che proprio in quanto tali tendono a non beneficiare di grandi investimenti pubblici e privati. Importantissimo dunque rispondere #Presente, per far sentire vicinanza, tramite appunto il supporto alla ricerca, a tutte le persone colpite da malattie genetiche rare: da evidenziare, al riguardo, che Fondazione Telethon sta offrendo risposte sempre più concrete e terapie via via più efficaci.

IL PROGRAMMA DELLA DUE GIORNI. La 24 per un'ora sarà anticipata, al mattino di sabato 2 dicembre, dalla 13^ Staffetta Telethon Giovani, che partirà da piazza Libertà alle 9.15 e che riempirà un paio d'ore. Le premiazioni sono in programma per le 11.30 e saranno accompagnate da un'esibizione del "Copernicoro", gruppo vocale del liceo scientifico Copernico di Udine.

L'avvio della Staffetta Telethon è invece in programma per le 15, da via Mercatovecchio (sede del main sponsor dell'evento, Bnl Spa - Gruppo Bnp Paribas), e sarà preceduto da una cerimonia inaugurale, che avrà inizio alle 14.40 e verrà accompagnata dalla Fanfara della Brigata Alpina Julia.

L'intero pomeriggio e poi la serata saranno arricchiti da intrattenimenti musicali: alle 15.15 si esibirà il gruppo dei Tamburi Medievali di Cividale del Friuli, alle 16 il Gruppo Storico Città di Palmanova. Dalle 16 alle 20 si alterneranno la Nuova Banda di Carlino,  la Filarmonica G. Verdi di Lavariano, la Banda Musicale Cittadina di Buja e la Banda Musicale Giovanile di Pavia di Udine; dalle 21, infine, musica itinerante con gli L.G.B. Fitto anche il cartellone di domenica: dalle 10 alle 14 animeranno il cuore di Udine la Banda Cittadina di Tricesimo, la Banda Parrocchiale A. Noacco di Cassacco, il Corpo Bandistico Val di Gorto di Ovaro, il Complesso Bandistico Stella Maris, il Circolo Musicale L.Garzoni di Lignano Sabbiadoro e il  Corpo Bandistico Musicale di Castions di Strada. Alle 15, infine, chiusura della manifestazione: le premiazioni della 19^ Staffetta Telethon si terranno alle 15.15.

FORMIDABILI. Cinque le squadre FormidAbili (con atleti disabili e non) impegnate sul circuito, nella cornice del progetto Obiettivo 3 capitanato da Alex Zanardi, anch'egli in pista insieme alle udinesi Laura Bassi, presidente di FormidAbili, e Michela Piccolo: con la parmense Veronica Frosi, anch'essa in forza ad Obiettivo 3, correranno la prima frazione. Ai FormidAbili si unirà il team Cuoricini Group, i cui componenti, provenienti da tutta Italia, saranno affiancati da Raffaele Stumpo, ultramaratoneta che sarà impegnato per 24 ore continuative. Ma i FormidAbili saranno protagonisti, alle 11.30 del 2 dicembre (nella sala conferenze del polo economico-giuridico dell’università di Udine), anche  dell’incontro “MotivAzione - nello vita e nello sport”. Tra i relatori lo stesso Zanardi, che illustrerà le finalità di Obiettivo3. In piazza I Maggio, sotto il tendone principale, sarà inoltre allestito uno stand di reclutamento di Obiettivo3, dove sarà possibile provare bici e handbike di diverse categorie.

DIAMO LUCE ALLA RICERCA. Anche quest’anno fra i protagonisti della Staffetta Telethon ci sarà lo Sweet Team Aniad Fvg, associazione nata nel 2012 proprio grazie alla manifestazione udinese, per promuovere l’attività sportiva tra le persone affette da diabete. La partecipazione del sodalizio non si limiterà alla corsa (attese al via 6 squadre e una mini-formazione di bambini e adolescenti diabetici, che percorreranno l'anello assieme ai genitori): in piazza I Maggio, infatti, il gruppo installerà due citybike e una handbike su cui chiunque, pedalando, potrà illuminare la scritta a led "Ricerca". Dalle 17.15 di sabato 2 dicembre, quindi, tutti potranno contribuire a lanciare un messaggio di forte impatto, che richiama anche, fra l'altro, il principio del rispetto ambientale.

INSIEME PER JACOPO. Il via alla Staffetta sarà preceduto da un'importante iniziativa solidale, dedicata a Jacopo, un ragazzo friulano di 14 anni affetto dalla distrofia muscolare di Duchenne, la forma più grave di questo tipo di patologia. Un gruppo di amici ha deciso di organizzargli una sorpresa davvero speciale: alle 14.30 di sabato, infatti, Jacopo farà un giro d’onore del circuito, scortato sulla sua carrozzina elettrica da un team di ciclisti che includerà grandi nomi delle due ruote, da Alessandro De Marchi a Jacopo Verardo, Luca e Daniele Braidot, Michele Pittacolo, Daniele Marzolla, Luca Cignacco, Chiara Selva, Alessandro Gava, Marzena Mitan e Tiziano Celeghin. Insieme a loro un carosello di atleti in rappresentanza delle varie società regionali, pronti a scendere in pista per regalare a Jacopo un sorriso e dargli la forza di continuare a combattere la sua difficile battaglia.

TELETHON CON I TUOI OCCHI. Il concorso fotografico "Telethon con i tuoi occhi" permetterà a tutti gli interessati di raccontare per immagini, con una macchina fotografica o anche con lo smartphone, la 24 x un'ora: i momenti salienti della corsa, gli scorci della città, i runners e l’atmosfera dell'evento potranno essere pubblicati sui social con l’hashtag #telethonudine2017. Gli scatti più belli, quelli che meglio incarneranno i valori della manifestazione, saranno pubblicati sulle pagine del Messaggero Veneto. E il clic migliore potrebbe addirittura diventare logo dell’edizione 2018 della Staffetta Telethon.

CONFARTIGIANATO. Pure Confartigianato Udine correrà per la ricerca. L’associazione parteciperà con una squadra guidata dal presidente Graziano Tilatti, che sarà impegnato nella prima frazione. Il team sarà composto da 11 donne e 13 uomini, dirigenti e dipendenti, animati dallo stesso spirito di servizio e solidarietà che contraddistingue il lavoro di ogni giorno a supporto delle imprese. In piazza I Maggio sarà allestito lo stand dell’associazione, a disposizione dei corridori, di soci e simpatizzanti.

EVENTI COLLATERALI.

- STAFFETTA TELETHON IN ACQUA - Domenica 26 novembre, dalle 9 alle 15, nelle piscine Aquarius, di Magnano in Riviera, e Atlantis, di Gemona, si é svolta la prima Staffetta Telethon in acqua - 12 x 30', all'insegna dello slogan "Per donare non serve saper nuotare" con 17 squadre e oltre 200 atleti in acqua. L'intero ricavato verrà devoluto a Telethon. L'evento non è caratterizzato da finalità agonistiche o competitive: le squadre hanno nuotato a staffetta, per mezz'ora, con gruppi di 12 componenti ad andatura libera.

- ARROTINI E MASCHERAI. Sostengono la causa di Telethon, con iniziative volte a stimolare la raccolta di fondi, anche il Comitato Associativo Monumento all’Arrotino della Val Resia e i Mascarârs di Tarcint - I Mascherai di Tarcento, che fra sabato 2 e domenica 3 dicembre proporranno rispettivamente, sotto la loggia del Lionello, una dimostrazione con vecchi  attrezzi e  lavori di affilatura per i cittadini e la realizzazione di un tipico mascherone di  Carnevale Tarcentino; prevista pure un'esposizione di maschere.

PERCORSO. L'itinerario di gara della Staffetta Telethon conferma quello dello scorso anno ma con percorrenza, rispetto al 2016, in senso inverso, per questioni di sicurezza. L’anello, della lunghezza di 1.330 metri, attraverserà come sempre il cuore di Udine: da via Mercatovecchio, start e traguardo, i partecipanti si dirigeranno verso piazza Libertà e a seguire verso via Cavour, via Savorgnana, via Stringher, piazza Duomo, piazza Bertrando, via Vittorio Veneto, via Manin, piazza I Maggio (sul lato del Castello), via Portanuova, Riva Bartolini e piazza Marconi. Finish line in via Mercatovecchio, come detto.

Il percorso della Staffetta Scuole si aprirà in piazza Libertà e proseguirà per via Manin, piazza I Maggio (sempre sul lato rasente la collina del Castello), via Portanuova, Riva Barolini, Piazza Marconi e via Mercatovecchio, per riapprodare, infine, in Piazza Libertà. La percorrenza sarà di circa 990 metri. L’organizzazione è stata messa a punto grazie all’impegno dell’Ufficio scolastico per l’Educazione fisica e sportiva di Udine, coordinato dal professor Claudio Bardini.

VARCHI E VOLONTARI. Sul percorso della Staffetta Scuole ci saranno 15 varchi, posti in corrispondenza di attraversamenti pedonali e passi carrai e resi visibili da un'apposita segnaletica verticale. Vigileranno sulla sicurezza 35 volontari.

Sull'itinerario della Staffetta Telethon, invece, i varchi saranno 23, 12 continuativi e 11 diurni. Pure in questo caso una segnaletica verticale ad hoc, sistemata in corrispondenza di attraversamenti pedonali e passi carrai, li renderà immediatamente visibili.  Presteranno servizio, lungo il tragitto di gara, 54 volontari.

VIABILITA' LIMITAZIONI AL TRAFFICO. Vigerà il divieto di sosta e di fermata in tutte le strade e le piazze interessate dalla gara. In piazza I Maggio, in particolare, da giovedì 30 novembre a lunedì 4 dicembre non si potrà sostare né transitare nell'area di parcheggio compresa fra il bar Beethoven e il liceo Stellini. Nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 dicembre i divieti saranno estesi all'intera piazza, con deviazione dei veicoli lungo vie alternative. I mezzi in uscita dal parcheggio sotterraneo e da via Portanuova saranno deviati a U verso viale della Vittoria, che sarà accessibile anche a bus e autorizzati ma che risulterà precluso al transito degli automobilisti provenienti da piazzale Osoppo (i quali saranno obbligati alla svolta a sinistra lungo via Diaz). Divieti di transito riguarderanno pure Largo delle Grazie e piazzale del Din, mentre in via Sant'Agostino verrà istituto un senso vietato. Sono previste deroghe solo per i veicoli autorizzati delle singole squadre, per chi è diretto al parcheggio sotterraneo e per gli autobus nonché, ovviamente, per i mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine.

BUS. Il transito degli autobus sarà regolare in piazza I Maggio, mentre verrà inevitabilmente sospeso, dalla mattina di sabato 2 al pomeriggio di domenica 3 dicembre, in via Mercatovecchio.

UN PO’ DI NUMERI. Nel tempo la staffetta è cresciuta progressivamente, fino a coinvolgere, nell'edizione dello scorso anno, ben 453 squadre, per un totale di 12 mila persone  in pista, tra formazioni senior e studenti. Da record l'incasso del 2016, che ha raggiunto la straordinaria cifra di 209.304 euro (contro i 188 mila del 2015 e i 178.500 del 2014), interamente devoluta a favore della ricerca scientifica. Numeri importanti, dunque, che testimoniano il grande spirito solidaristico dei friulani e non solo.