Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Regula Mühlemann

A Pordenone il concerto evento della soprano svizzera
24863
(© Henning Ross)
Pordenone

18/04/18
20.45
4
Pordenone
via Martelli 2
Pordenone

Considerata una delle migliori voci della sua generazione, il soprano svizzero Regula Mühlemann, classe 1986, sarà protagonista con la sua voce cristallina del concerto “Mozart Arie” un programma gioioso e virtuosistico tutto dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart. Sul palco del Verdi sarà affiancata dalla Kammerorchester Basel, diretta da Umberto Benedetti Michelangeli.

Protagonista di un momento d’oro per la sua carriera artistica, Regula Mühlemann ha vissuto un’ascesa rapidissima, che l’ha portata a cantare con nomi ai vertici del mondo musicale internazionale: orchestre come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra, direttori come sir Simon Rattle e Daniel Harding, in sedi come il Festival di Salisburgo o la Staatsoper di Berlino. Apprezzata per la freschezza interpretativa nel repertorio operistico, si cimenta in veste di solista nei ruoli mozartiani, perfetti per la sua voce limpida e chiara. Di recente per l’etichetta Sony ha inciso un fortunato cd (Mozart. Arias): con i medesimi interpreti, la Kammerorchester Basel e la prestigiosa direzione di Umberto Benedetti Michelangeli, presenta in questo concerto pordenonese una selezione di arie per soprano e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart. Il programma è integrato dall’esecuzione di due famose Sinfonie (la n. 36 “Linz” e la 34) del genio salisburghese, senza dubbio tra i più moderni e amati musicisti del passato. Scintille virtuosistiche nel finale, con il mottetto per soprano e orchestra “Exsultate, Jubilate”, una vera e propria festosa esplosione di luce.

A guidare il concerto del 18 aprile sarà Umberto Benedetti Michelangeli, musicista fortemente selettivo, che da molti anni mantiene un rapporto privilegiato con la Kammerorchester Basel (Orchestra da camera di Basilea), un’accoppiata che rappresenta ormai un riferimento nel panorama della musica classica, invitata in sedi e festival prestigiosi di tutto il mondo.