Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Folklore

Radioamatore Hi Fi Car

Fiera dell’elettronica di consumo e informatica low cost
19020
Pordenone
viale Treviso 1
Pordenone Fiere
22/04 e fino al 23/04
sabato 9-18.30, domenica 9-18

Con i suoi 200 espositori e i 30.000 visitatori attesi da tutto il Nordest Italia e da Slovenia e Croazia, Fiera del Radioamatore Hi-Fi Car è la manifestazione leader in Italia nel settore dell’elettronica di consumo e informatica low cost nonché punto d’incontro per tutti coloro che vivono la “passione digitale”. Per mantenere il suo ruolo di evento di riferimento in un settore in continua evoluzione la 52^ edizione in programma alla Fiera di Pordenone nelle giornate 22 e 23 aprile 2017 dedica un importante programma di eventi, dimostrazioni, incontri a tutte le ultime novità nell’ambito dell’informatica, un’iniziativa che allarga i confini classici di Radioamatore  portando la storica mostra mercato nell’era digitale. Contenitore di queste iniziative è TechDays, evento principale di Radioamatore, realizzato in collaborazione con Fondazione Friuli.

TECH DAYS IN COLLABORAZIONE CON FONDAZIONE FRIULI. Colonna portante del programma dei Techdays 2017 sarà la 6^ edizione dei McDays, iniziativa ideata e organizzata da Italiamac in collaborazione con l’ITST Kennedy e tante community, blog, gruppi, professionisti e aziende della galassia Mac. In un elegante salottino al padiglione 5 professionisti e non potranno assistere a presentazioni e dimostrazioni di specifici applicativi software, tutti operatici sui dispositivi Apple, dedicati a grafica web e design, gaming e intrattenimento, foto e video production, sviluppo applicazioni, produzione e missaggio musicale. All’interno del programma di Techdays 2017 si rinnova la storica collaborazione tra la Fiera del Radioamatore e il PN LUG (Linux Users Group di Pordenone) promotore anche quest’anno della Linux Arena, area dedicata alla presentazione dei "PN LUG Projects" realizzati al 100% con Linux e il Software Libero. Si passa dalla realtà aumentata, alla simulazione tridimensionale, dai software per la didattica al pc tascabile Raspberry. All’interno della Linux Arena saranno i benvenuti tutti i visitatori che vorranno avere informazioni sull’utilizzo delle distribuzioni GNU/LINUX, per tutti loro è pronta una chiavetta usb che le contiene tutte. Molti gli appuntamenti nei 2 giorni di manifestazione che accompagneranno i visitatori ad approfondire la conoscenza delle piattaforme Apple IOS e Linux Ubuntu il software libero: lo scopo è quello di aiutare gli appassionati ad usare tutti le funzioni dei propri dispositivi mobile (tablet, smartphone) integrate ai desktop ma anche insegnare o approfondire la conoscenza del linguaggio di programmazione, offrendo così un’occasione di formazione in un settore in piena evoluzione anche in Italia da cui potrebbe nascere uno sbocco professionale o una specializzazione. Il software è la realizzazione di idee che vengono “digitalizzate” per migliorare la vita di tutti i giorni nel privato e nel business: Radioamatore offre quindi a tutti coloro che hanno un progetto  innovativo gli strumenti per realizzarlo e presentarlo ai potenziali utilizzatori. I TechDays sono quindi anche un momento di incontro tra domanda e offerta, tra privati, aziende e mondo della formazione, tra software ed harware. Al centro di questa borsa scambio ci sono i makers: nuovi artigiani, capaci di realizzazioni di tipo ingegneristico come apparecchiature elettroniche e robotiche, che attraverso l’utilizzo di stampanti 3D, scanner 3D, modellazione tridimensionale sviluppano concretamente in un oggetto finito il progetto digitale.

DRONETECH. Quello dei droni è un settore in continua evoluzione e all’interno della più importante manifestazione italiana dedicata all’elettronica e informatica non può mancare un focus su queste tecnologie. Uno spazio espositivo sarà messo a disposizione delle aziende costruttrici che potranno presentare le proprie attrezzature al padiglione 5, dai modelli più evoluti a quelli più commerciali per chi si avvicina per la prima volta all’utilizzo di questi dispositivi. Dronetech non sarà solo mostra statica delle apparecchiature ma avrà anche momenti formativi e dimostrativi: esperti del settore saranno a disposizione del pubblico per rispondere alle domande sull’utilizzo, la regolamentazione e la costruzione di queste apparecchi. Saranno realizzate anche dimostrazioni pratiche di volo di alcuni modelli in un’area appositamente dedicata.

IL MARKET. Tutto attorno alle location dei TechDays i visitatori ritroveranno il classico labirinto di oltre 3 km e mezzo di banchi espositivi che caratterizza da sempre Fiera del Radioamatore di Pordenone. La manifestazione deve il suo successo di pubblico proprio a questa fitta ragnatela di stand dove è possibile trovare di tutto: componenti e pezzi di ricambio anche usati dell’era “analogica”, apparecchiature per i radioamatori, pc, stampanti, schermi, nuovi ed usati, ma anche componenti per computer per soddisfare i desideri dell’assemblatore hobbista, telefonini dell’ultima generazione, software e videogiochi, memorie esterne chiavette usb; tutto ai prezzi più bassi sul mercato. Numerose, anche quest'anno gli stand di enti ed istituzioni che si presenteranno al pubblico dei giovani e giovanissimi visitatori della Fiera del Radioamatore per mostrare le proprie attrezzature soprattutto legate alle radio e telecomunicazioni.

LE ASSOCIAZIONI E LE FORZE ARMATE. Avranno uno spazio all’interno del padiglione 5 tra gli altri: la Polizia di Stato, presente con uno stand a cura della Questura di Pordenone insieme con la Polizia Postale e delle Comunicazioni e la Polizia Stradale e dell'Arma dei Carabinieri di Pordenone, mentre nel piazzale antistante esporrà le proprie apparecchiature il 7° Reggimento Trasmissioni  dell’esercito italiano di stanza a Sacile. La Sezione A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani) di Pordenone, partner storico di Fiera del Radioamatore è promotrice al padiglione 5 di numerose iniziative che coinvolgeranno soci, sezioni e semplici appassionati provenienti da tutta Italia e dall’estero.

HI-FI CAR. Come da tradizione spazio anche alle ultime novità dell’hi-fi car & tuning nei padiglioni 7, 8 e 9 dove centinaia di auto allestite con i migliori impianti multimediali e le più stravaganti carrozzerie ed interni si sfideranno a colpi di kit estetici e "watt" con soluzioni innovative. Sono in programma le Finali Nazionali di tre importanti trofei: ONE CAR AUDIO RACE “ONECAR” , “NCA” e “TUNING EXPO PORDENONE 2017” con premiazioni, esibizioni e sfilate a fare da contorno alla gara. Nell’area esterna ai padiglioni espositivi si terrà anche un’esibizione di quod.

FROGBYTE LAN PARTY. Fa il tutto esaurito l’edizione 2017 di FROGBYTE Videogames together, un evento totalmente no-profit dedicato al mondo dei videogiochi che per tre giorni consecutivi dal 21 al 23 di aprile 2017 raccoglie centinaia di videogiocatori all’interno del  padiglione 1 della Fiera del Radioamatore.  Qui saranno installate 170 postazioni per pc collegati tra loro in rete dove i partecipanti potranno giocare 52 ore no-stop, conoscersi e sfidarsi in tornei di tutti i tipi. Durante le tre intere giornate d’evento, vengono organizzati tornei dedicati, workshop ed eventi speciali. Particolarmente attesi dagli appassionati i developer showcase avranno come protagonisti sviluppatori indipendenti di videogiochi italiani che saranno presenti in fiera per permettere al pubblico di provare in anteprima le proprie creazioni e dimostrare così come funziona il loro entusiasmante (e faticoso!) lavoro. I videogiochi a Fiera del Radioamatore sono anche vintage grazie all’evento organizzato dalla Naonian Retrogaming Society che metterà a disposizione del pubblico diverse postazioni con giochi di prima generazione che piaceranno molto agli over 40:  Bubble Bobble, Street Fighter 2, The Legend of Zelda, Tetris, Mario Kart 64, Castlevania Rondo Of Blood, Virtua Cop, Metal Slug X, Pang, Super Mario Bros 3, Donkey Kong Country, Aerofighters 2 e molti altri!

COMUNICAZIONE INNOVATIVA. Fiera del Radioamatore Hi-fi Car è piattaforma di sperimentazione anche nella comunicazione. Si chiama “Radioamatore Broadcast” ed è il nuovo progetto di “comunicazione crossmediale” messo in atto per la prima volta in occasione di una manifestazione fieristica in Italia e proprio da Fiera del Radioamatore Hi-Fi Car grazie alla consulenza di Gabriele Gobbo di MacPremium, web agency di Radioamatore.. I contenuti che vengono creati in fiera, interviste, chat, interventi on-air, in streaming, reportage video e fotografici, saranno postati in tempo reale e messi a disposizione degli utenti  di 15 social media nei quali Radioamatore è presente in maniera coordinata e massiccia con propri profili digitali: Facebook, Twitter, YouTube, Google+, Telegram, Vine, Periscope, Vimeo, Pinterest e Instagram per citare solo i più popolari. Per due giorni Fiera del Radioamatore Hi-Fi Car si trasforma in un hub di comunicazione trasversale che unisce social network, app di messaggistica e web per far vivere a tutti gli appassionati in tempo reale gli eventi e le novità che saranno presentate durante la manifestazione.

 

 

Non solo i media ma anche i materiali di comunicazione presentano novità tali che anche chi non sarà in fiera potrà  vivere in diretta la manifestazione grazie ai reportage con video a 360 gradi: dei veri e propri filmati immersivi dentro cui è possibile girare a destra e sinistra, in alto e in basso e guardare davvero in tutte le direzioni. Una vera realtà virtuale fruibile con un semplice smartphone oppure con gli appositi occhiali 3D. Per due giorni Fiera del Radioamatore Hi-Fi Car si trasforma in un hub di comunicazione trasversale che unisce social network, app di messaggistica e web per far vivere a tutti gli appassionati in tempo reale gli eventi e le novità che saranno presentate durante la manifestazione.

Radioamatore è un esempio di scuola anche nella campagna di promozione sul web grazie al sapiente uso di materiali innovativi come gli spot pubblicitari con immagini immersive a 360 gradi appunto da navigare virtualmente in tutte le direzioni con il proprio smartphone, le “canvas” per landing-page interattive e multimediali, le GIF animate che stanno spopolando sul web, i micro-video e gli slide-show. I risultati sono da primato:  nei social network Fiera del Radioamatore insieme con gli eventi tecnologici e ludici connessi alla manifestazione ha raggiunto  una copertura di UN MILIONE di contatti con Facebook in testa, seguito da Instagram e poi via via tutti gli altri (Twitter, Tumblr, YouTube, Vimeo, Telegram, Google Plus…). Il coinvolgimento del pubblico con i post segna un grande successo, con oltre 50.000 interazioni fra Mi Piace e commenti, quasi 50.000 i video.

Sul versante web classico, il sito si appresta a servire 40.000 pagine informative, con visite provenienti da tutto il nordest ma anche da Lombardia ed Emilia. Le visite da dispositivi mobili quest’anno hanno raggiunto il 65% a dimostrazione ancora una volta della diffusione del web in movimento. Nel computo totale ci sono state anche diverse centinaia di visite da Slovenia, Croazia, Austria e Germania. L’età media più presente è la fascia 18-34, seguita da 35-54, successivamente tutti glia altri.