Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Luna di Mele

A Trieste frammenti di vita quotidiana al femminile
27970
(ph. Agnese Divo)
Trieste
piazza Duca degli Abruzzi
Teatro Miela
15/01/19
20.30

Spettacolo di e con Adriana Giacchetti e Francesca Varsori, realizzato nell'ambito del Progetto “L.E.I.(Legalità, Eguaglianza, Identità) promosso dall'assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Trieste.

Luna di Mele racconta frammenti di vita quotidiana al femminile che si compongono a formare uno spaccato impietoso dell'attuale situazione della società italiana, dove le donne ancora hanno difficoltà a definire e far rispettare il proprio spazio inviolabile e dove ancora tutti faticano a riconoscere il legame esistente tra stereotipia, discriminazione e violenza. La narrazione attraversa anche il dramma dei femminicidi veri e propri, che in Italia avvengono al ritmo di una donna ammazzata ogni tre giorni, quasi sempre per mano di un uomo con cui è in relazione. Lo spettacolo si sviluppa a partire dalla lettura delle pagine del diario di quattro donne, cui le due attrici, attraverso l'azione fisica, il canto e l'uso di strumenti a percussione, danno corpo e voce, amplificandone emozioni e pensieri.

All'intimità dei diari fanno da contraltare le scene comiche ambientate in una strada cittadina in cui si incontrano tre personaggi ricchi d'ironia, e alcuni momenti in cui le due attrici abbandonano la finzione scenica e prendono la parola in prima persona rivolgendosi direttamente al pubblico.

Ecco allora la donna in gravidanza che interagisce con la persona che sta crescendo nella sua pancia e si interroga sull'essere madre e lavoratrice precaria, sul rapporto con l'uomo, sull'economia globale; i dialoghi alla fermata dell'autobus: come reagire alla mano morta dell'ora di punta? I diari di una maestra elementare il cui appartamento ha le pareti troppo sottili, di una musicista che si è liberata di un marito violento, di un'impiegata alle prese con l'impossibile ritmo di una sua giornata tipo tra ufficio e famiglia...

Nel dicembre 2012 lo spettacolo ha ottenuto una segnalazione al XIII Premio di scrittura femminile “Il Paese delle Donne” dedicato a Maria Teresa Guerrero (Maitè) congiunto al XX premio “Donna e Poesia”, nella sezione Teatro.

Nel gennaio 2015 ha ottenuto il primo premio assoluto nella sezione “Apprendimento e Formazione per lo sviluppo della persona” alla II edizione del “Premio Persona e Comunità” del Centro Studi Cultura e Società di Torino, nell'ambito del progetto “No alla violenza! in teatro”, promosso dal Comune di Trieste in collaborazione con LUNA E L'ALTRA TEATRO e il Laboratorio di Psicologia sociale e di Comunità dell'ateneo triestino.

Luna di Mele è stato rappresentato in varie regioni italiane e in contesti molto diversi: in ambiti strettamente teatrali, all’interno di iniziative promosse dai Centri Antiviolenza (rete D.i.Re) e in progetti di prevenzione rivolti agli adolescenti delle scuole superiori in collaborazione con il Laboratorio di Psicologia Sociale e di Comunità dell’Ateneo triestino.

Durata: 1 h 15’

LUNA E L’ALTRA TEATRO Viene fondato da Adriana Giacchetti e Francesca Varsori nel 2010 all’interno dell’Associazione Luna e L’Altra di Trieste e diventa una realtà autonoma teatrale con la produzione dello spettacolo Luna di Mele. Nel 2013 Elisa Forcato e Rosangela Pesenti entrano a far parte del gruppo e nasce lo spettacolo QUESTA CASA NON E’ UN’AZIENDA. Nel dicembre del 2016 il gruppo elabora una carta d’intenti del proprio operare e definisce LUNA E L’ALTRA TEATRO un “gruppo di fatto finalizzato alla pratica teatrale”. Nel gennaio del 2017 il gruppo affida a BONAWENTURA Soc. Coop, in coproduzione, la gestione delle proprie relazioni e pratiche amministrative. Fino ad oggi il gruppo ha sempre messo al centro del proprio lavoro la sfida di pensare e agire collettivamente regia e drammaturgia.

Adriana Giacchetti - Quindici anni di attività professionale nel terzo settore (psichiatria, disabilità minori, servizi pari opportunità). Attraversa ambiti teatrali e musicali come cantante, attrice, percussionista e autrice di testi. Ha collaborato con Velemir Teatro, Accademia della Follia, Fabbrica delle Bucce e l'attrice Roberta Biagiarelli (accompagnamento musicale). Fondatrice di LUNA E L'ALTRA TEATRO. Realizza reading poetici/letterari/canori. In ambito musicale attività con “Berimbau” (poliritmia afrobrasiliana); Maxmaber Orkestar (musica klezmer e balcanica); lezioni/concerto di storia sociale italiana attraverso il canto popolare e sociale; ORSA MINORE artigianato vocale (polivocalità femminile nel canto popolare italiano); codirettora di “voci arcutinate – coro sociale” di Trieste.

Francesca Varsori - Diplomata all'Accademia Veneta dello Spettacolo di Padova nel 1992, fonda il gruppo Tramateatro con il quale realizza performance d'appartamento e per vetrine. Lavora con la Kattiva Kompagnia realizzando spettacoli comici. Strada facendo vince il “Sarchiapone”, premio nazionale per attori comici intitolato a Walter Chiari. Dal 1996 al 2003 collabora, come attrice e aiuto regista, con l'Accademia della Follia, progetto teatrale formato da attori a rischio, e conduce laboratori teatrali all'interno delle Case Circondariali di Trieste e Gorizia. Dal 2004 al 2010 attiva il Laboratorio di Artigianato Teatrale Cagipota/Kažipot con donne diverse per età, esperienza e formazione. Nel 2010 fonda LUNA E L’ALTRA TEATRO. Ideazioni video: Malamente, 2004; Trisillabo, con Sarah Taylor, 2009; Senza tela: Adorazione, con Manuel Fanni Canelles, 2011. Dal 2007 conduce seminari di comunicazione non verbale e introspezione fisica.

Aurelio Borsani - datore luci. Pratiche amministrative a cura di: BONAWENTURA Soc. Coop.