Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

La Tigre è ancora viva!

A Palmanova una mostra itinerante in omaggio allo scrittore veronese e al suo Sandokan
21707
Palmanova
piazza Grande
Loggia della Gran Guardia
13/10 e fino al 23/10
da martedì a sabato 15.30-18.30, domenica e lunedì 10.30-12

L’avventura, il rischio e l’imprevisto, l’esotismo e la natura. Poche parole per descrivere le atmosfere dei romanzi di Emilio Salgari. In mostra a Palmanova, nei locali della Loggia della Gran Guardia in Piazza Grande, dal 13 al 23 ottobre, un’esposizione dedicata alle opere dello scrittore veronese, famoso per il suo personaggio più rappresentativo, Sandokan.

“La Tigre è ancora viva! Omaggio a Emilio Salgari 1862-1911” è un evento itinerante organizzato dall’Associazione Friulana Emilio Salgari in collaborazione con il Comune di Palmanova, e sarà visitabile dal martedì al sabato, dalle 15.30 alle 18.30, e domenica e lunedì dalle 10.30 alle 12. L’inaugurazione è prevista per venerdì 13 ottobre alle 18.

“Sarà un viaggio interessante e divertente in un mondo lontano che molti di noi hanno potuto conoscere attraverso i libri e i film ispirati alle opere di Salgari. Un piccolo momento per rivisitare uno dei classici della letteratura attraverso le avventure, le atmosfere, i personaggi che hanno saputo animare la nostra infanzia. Invito tutti a Palmanova a scoprire il patrimonio che Emilio Salgari ci ha voluto lasciare”, commenta la vicesindaco e assessore alle cultura Adriana Danielis.

Saranno esposti diversi volumi antichi, pannelli illustrativi, materiali storici legati al grande scrittore e un antico esemplare di tigre, così come descritta in molte sue opere, proveniente da collezione privata.

“Ci proponiamo di mantenere vivo il ricordo e diffondere il patrimonio spirituale dello scrittore, stabilendo un rapporto vitale e diretto con l’avventura, dimostrando con i fatti di prediligere il rischio, l’imprevisto, l’esotismo, gli orizzonti aperti e il contatto con la natura incontaminata”, è l’obiettivo dell’associazione organizzatrice, come da proprio statuto.