Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Sport

La Marcia sui Sentieri della Grande Guerra

A Monfalcone evento di solidarietà tra sport e cultura
31566
Monfalcone
piazza della Repubblica
10/11/19

Settembre inVita” e “Running Club 2 Monfalcone”, insieme per un connubio di sport e di solidarietà, organizzano a Monfalcone il 10 novembre una manifestazione podistico-ludico motoria internazionale: “La Marcia sui Sentieri della Grande Guerra”. Le  iscrizioni e la partenza dalle 8.30 alle 10, in Piazza della Repubblica, dove è posto anche l'arrivo. Le finalità sono due: la prima è che tutto il ricavato della manifestazione, come da sempre fa Settembre inVita, sarà devoluto in supporto ai malati oncologici; la seconda è poter ammirare i colori dell'autunno monfalconese e nel contempo visitare i luoghi dove si è combattuta la Grande Guerra e non solo. La marcia avrà tre percorsi da: 5, 9, 14 chilometri. Sempre in Piazza della Repubblica, a margine della manifestazione, sarà allestita una postazione del gruppo delle signore di “Creatività Femminile” dell'Associazione Monfalconese di Mutuo Soccorso, che esporrà un tappeto composto da centinaia di rose rosse, realizzate all'uncinetto dalle stesse.

Il fine è quello di richiamare l'attenzione sul problema della violenza sulle donne.

Durante questa camminatasi potranno ammirare:

la “TRINCEA JOFFRE  e la GROTTA VERGINE”. Quest'ultima, durante lo scavo della trincea venne scoperta ed è priva di alcuno sbocco. Questo ritrovamento fortuito permise alle truppe italiane di creare un ottimo riparo contro i colpi di cannone avversari. Per le modalità del ritrovamento fu battezzata “Grotta Vergine".

La “ROCCA”: monumento simbolo della città, all'interno si trova il museo con la sezione paleontologica e la sezione speleologica con importanti collezioni.

QUOTA 85 - CIMA TOTI”: sulla Quota 85 è possibile ammirare la zona monumentale in ricordo di chi ha  combattuto sulle alture di Monfalcone nel corso della Grande Guerra. Vengono ricordati con dei cippi i diversi reparti che furono presenti tra il 1915 e il 1917, e i combattenti uccisi a cui è stata conferita la Medaglia d'oro al valore militare. La trincea di Quota 85 é chiamata anche 'Enrico Toti in onore del famoso volontario italiano che proprio qui perse la vita.

IL CENTRO VISITE PIETRAROSSA”: nei pressi delle sorgenti del Lago di Pietrarossa sorge il centro visite e il punto di ristoro "Pietrarossa". Le due strutture. realizzate dal Comune di Monfalcone recuperando un sito militare dismesso. Sono parte di un unico esempio di edificio bioclimatico.

“I CASTELLIERI”: era un abitato composto di capanne che sorgeva in cima ad un'altura, intorno alla quale venivano costruite una o più mura a secco, a protezione dell'abitato stesso (si trattava di un sistema difensivo più tardi definito col nome di vallo). La Gradiscata, le Forcate, la Rocca, il Golas e la Moschenizza questi i nomi dei 5 castellieri di cui si possono vedere le rovine.

Alla fine della marcia, gli alpini di Monfalcone offriranno ai partecipanti la pastasciutta. Alla manifestazione ha dato fattivo contributo il Comune di Monfalcone, la Protezione civile dei Carabinieri e quella Comunale, la Croce Rossa e la Sezione Alpini di Gorizia e Monfalcone.

Livio Nonis