Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

In my bed

A Jalmicco conferenza teatrale sui misteri della sessualità friulana
Palmanova
via Udine 6, Jalmicco
Casa Battistutta
03/08/19
21

Teatro nei Luoghi, la rassegna di spettacolo itinerante curata da Prospettiva T/teatrino del Rifo, fa tappa a Jalmicco (Palmanova), nel giardino di Casa Battistutta (in via Udine 6, in caso di maltempo, nella Sala Parrocchiale – ingresso libero) per presentare  “IN MY BED - conferenza teatrale sui misteri della sessualità friulana”.

Per la tematica trattata lo spettacolo è consigliato a un pubblico di adulti. 

In my bed è una commedia sul sesso e l’amore che nasce dai risultati di un sorprendente questionario rivolto ai friulani qualche anno fa da un gruppo di studiosi ed esperti del festival Vicino/lontano, in collaborazione con l’Università di Udine. L’indagine puntava a farsi un quadro esplicito di come i friulani vivano il sesso, attraverso una serie di domande da compilare on-line. La risposta è stata impressionante, nei numeri e nella sincerità.

E a partire da questa curiosa e inedita indagine, nasce il nuovo spettacolo del teatrino del Rifo, scritto da Maurizio Zacchigna e interpretato da Roberta Colacino e Manuel Buttus.

In my bed ha il formato di una bizzarra conferenza che vede impegnati in un faccia a faccia via via più surreale ma rivelatorio, un’esperta di statistica che si accinge diligentemente a esporre i risultati della ricerca e un misterioso spettatore che sembra avere un solo obiettivo: boicottare la scienziata e mettere in crisi la sua analisi sui comportamenti e le predilezioni dei “friulani sotto le lenzuola”.  

Chi dei due avrà la meglio? Cosa scopriremo dei costumi dei nostri concittadini sotto le lenzuola, e cosa riveleranno le risposte alle domande più intime sui rapporti fra uomini e donne, i loro orientamenti sessuali, le differenze generazionali nell’attitudine a vivere relazioni amorose?