Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Naturalismo & Bellezza

A Grado l'esposizione delle opere di Gianni Borta
29577
Gianni Borta
Grado
piazza Marin 2
Casa della Musica
14/06/19
da giovedì a sabato 18-21, domenica 10-12.30/18-21

Sabato 18 maggio l’inaugurazione della mostra alla presenza del Maestro Gianni Borta, del sindaco della Città di Grado Dario Raugna, dell’assessore alla Cultura del Comune Sara Polo, di Giorgio Marin per la lettura di poesie da “Fiuri de Tapo” di Biagio Marin, di Vito Sutto per conversazione critica e l’organizzatore della mostra (l’ideatore e curatore) e di Francesco Di Leo di Operars.

 

Gianni Borta è nato e vive a Udine. Oggi è uno dei più significativi artisti italiani della generazione di mezzo con 870 mostre e conseguendo 260 affermazioni tra premi nazionali e internazionali, in 55 anni di pittura. E' considerato un protagonista di quella che è ormai conosciuta come arte naturalistica, per un dipingere straordinario e unico. Presente nelle più importanti rassegne artistiche: Biennali, Trivenete, Quadriennale Nazionale di Roma, Suzzara, Arte Fiera di Bologna, Expo Levante a Bari, Kunstemesse 1979 a Basilea, Fiera di Wash - Art Fair Washington (USA), 15° Biennale di grafica a Lubiana (SLO), "Kurnst aus Italien" (dal futurismo alla Transavanguardia) a Munchen, I° Grand Prix Alpe Adria, Galleria Tivoli a Lubiana, Fiera Internazionale di Francoforte, Fiera D'Arte di Padova, Vicenza, Bologna, Parma, Bari, Genova, Reggio Emilia, Firenze, Brescia, Tuyap Istanbul, Art Fair Makkunsy Wien 96, International Print Triennal Krakow Poland-Cracovia, Europ'Art Genève-Ginevra, Art-Cannes, Art Philadelphia, Arteexpo New York. Ha tenuto 175 personali nelle maggiori città italiane e all'estero, (Milano, Genova, Roma, Bologna, Verona, Venezia, Firenze, Trieste, Padova, Torino, Bruxelles, New York, Londra, Parigi, Caracas, Monaco di Baviera, Rosenheim, Heidelberg, Shanghai, Grenoble, Lione, Amsterdam, Basilea, Solingen, Praga, Istanbul, Vienna, San Pietroburgo, Pechino, Colonia). In campo Internazionale mostre in Austria, Slovenia, Croazia, Svizzera, Australia, Belgio, Venezuela, Argentina, Emirati Arabi, Olanda, Ungheria, Repubblica ceca, Turchia, Spagna, Svezia, Cina, Russia, Finlandia, ecc. Sue opere in Musei, Enti e Istituti Pubblici. Dedicate alla sua opera trasmissioni televisive. Numerose opere d'arte realizzate in edifici pubblici; mosaici in scuole, case circondariali, ospedali, impianti sportivi e giudiziari, monumenti, municipi e tribunali. Numerose presenze in laboratori di ricerca internazionali e relatore in convegni culturali. Notevole attività anche come grafico, disegnatore, illustratore di libri, manifesti e riviste. Autore di libri e relatore in scuole e in convegni d'arte, anche alla Biennale di Venezia nell'ottobre del 1976, presso la sala Cargnelutti, Isola di San Giorgio nei quadri di Documentazione aperta. Dal 1976 al 1996 Segretario Nazionale della Federazione Italiana degli Artisti (FIDA) a Roma. La sua attività è documentata presso l'archivio per l'Arte Italiana del Novecento a Firenze "Kunsthistorisches institut in Florenz", l'Archivio Storico della Biennale di Venezia e su Artprice leader mondiale dell'informazione artistica. Per la sua intensa attività artistica e i temi trattati comincia ad essere visto come un caposcuola.