Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Live music

Fiorella Mannoia

16777
(ph. Azalea Promotion)
Trieste
Politeama Rossetti, largo Gaber 1
24/05/17
21

Combattente il Tour”, il nuovo progetto live di Fiorella Mannoia, voce fra le più raffinate ed eleganti della musica italiana, partirà a un mese dall’uscita del nuovo album “Combattente”, lavoro che già dal titolo descrive a pieno il carattere di questa artista, da sempre amatissima dal pubblico. Il disco si compone di 11 brani inediti: “Combattente”, “Nessuna conseguenza”, “Siamo ancora qui”, “I pensieri di Zo”, “Anima di neve”, “I miei passi”, “L’abitudine che ho”, “Ogni domenica con te”, “Perfetti sconosciuti”, “L’ultimo babbo natale”, “La terra da lontano”. Molte le “firme” che hanno collaborato alla realizzazione del progetto, autori della nuova generazione, ma anche storici nomi della canzone d’autore: Ivano Fossati (in un brano in cui Fiorella è autrice del testo e Fossati delle musiche), Giuliano SangiorgiFederica AbbateCheopeFabrizio MoroBungaroCesare Chiodo e anche la stessa Fiorella Mannoia. Nell’album troviamo anche “Perfetti Sconosciuti”, il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro e che le è valso (al suo debutto come autrice e interprete di una colonna sonora) il Nastro D’Argento 2016 per la “Migliore Canzone Originale” nell’omonimo film diretto da Paolo Genovese. Una ritrovata passione, quella per il cinema, per Fiorella che è anche sul grande schermo nel film di Michele Placido “7 Minuti”, in cui recita il ruolo di una delle protagoniste. “Combattente” è stato anticipato in radio dall’omonimo singolo, scritto da Federica Abbate e Cheope. Nei concerti del “Combattente il Tour”, Fiorella Mannoia saprà incantare il pubblico con le mille sfumature della sua voce e con canzoni senza tempo, scritte per lei dai più grandi autori italiani. Fiorella Mannoia ha saputo costruirsi nella sua brillante carriera a partire dalla metà degli anni Ottanta una grandissima credibilità artistica che l’ha portata a diventare la voce e il controcanto femminile di un tipo di canzone d’autore storicamente declinata al maschile.