Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Folklore

Festival internazionale del Folklore Aviano Piancavallo

A Pordenone l'esibizione di gruppi provenienti da 4 continenti
20940
Pordenone
piazza XX Settembre
14/08/17
20.30

Sarà lo storico gruppo dei Danzerini di Aviano Federico Angelica - anima del festival assieme alla pro Loco di Aviano - a fare gli onori di casa alla tappa pordenonese del Festival internazionale del folklore Aviano Piancavallo, in programma lunedì 14 agosto alle 20.30, in piazza XX Settembre che vedrà protagonisti gruppi folkloristici provenienti da Albania, Benin, Colombia, Russia e Sri Lanka.

A presentare il folklore albanese il “Folk Alb Ensemble” di Tirana, che vanta una storia molto antica e si propone di conservare tutte le ricchezze artistiche delle varie regioni, proprie delle più autentiche tradizioni popolari. Ogni danza rappresentata esprime il carattere autentico del popolo albanese anche attraverso l’utilizzo dei costumi tradizionali di ciascuna regione. Il gruppo ha avuto numerosi riconoscimenti sia in Albania che all’estero. Lo scopo de Il "Ballet National Du Benin" riconosciuto con decreto ministeriale di importanza nazionale è quella di formare persone nel campo delle arti e dello spettacolo garantendo in questo modo il mantenimento del Balletto tradizionale, del Coro Polifonico e del Teatro nazionale. L'Ensemble porta il nome del Benin in svariati festival internazionali, proponendo balli gioiosi e spensierati, balli rituali e di corte, balli voodoo. Particolare è la danza della divinità Sakpata, rappresentata da suggestive coreografie che ricordano il movimento della Terra. Nell’antichità questa divinità veniva adorata per tenere lontane le malattie, in modo particolare il vaiolo. Il “Ballet Folclorico Experimental Estatda” unisce le tradizioni con il nuovo folclore colombiano, da qui il termine “sperimentale”. Nel 2015 il "Ballet" entra a far parte della "Escuela Superiore di Artes Debora Arango". Il Gruppo Deti Gor testimonia la grande importanza che aveva la danza nel passato per i popoli dell’Ossezia. Nelle varie storie raccontante dai Nartes (predecessori degli odierni osseti) non mancavano mai i riferimenti alle esecuzioni di balli e canti tradizionali. Il “Deti Gor” si è affermato vincitore in diversi concorsi e Festival in Russia e all’estero, tra cui Ungheria, Polonia, Germania, Francia e Italia. Questo gruppo propone ai suoi componenti non solo l’apprendimento della danza, ma anche la storia del loro paese, i costumi e le tradizioni popolari. "The State Dance Ensemble" sotto la guida del ballerino e musicista W.B.Makuloluwe, veterano del settore, vuole preservare e promuovere la danza tradizionale dello Sri Lanka e svilupparla nel moderno teatro di danza. La troupe è costituita da oltre 40 giovani ballerini maschi e femmine e musicisti selezionati in tutto il paese.