Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Diritto di Dialogo

Torna a Trieste il Forum Mondiale dei Giovani
26688
27/09 e fino al 30/09

Trieste ospiterà, dal 28 al 30 settembre, il Forum Mondiale dei Giovani “Diritto di Dialogo”.

Giunto alla sua undicesima edizione, il Forum riunirà una cinquantina di giovani studiosi provenienti da tutti il mondo che si confronteranno su un tema universalmente attuale, che si presta ad essere analizzato sotto molteplici prospettive: “L’etica della complessità”, ovvero qual è il rapporto tra bene o beni, fini, valori e felicità in un mondo complesso il cui sistema di relazioni è in continua espansione e apre sempre nuove reti di interazione?

Partendo dalla definizione aristotelica di “etica” e da questa specifica domanda il “call for papers" di quest’anno, cui hanno risposto da ogni angolo del globo oltre 250 studiosi dai 18 ai 35 anni, ha richiesto ai giovani partecipanti di individuare un aspetto specifico della questione da analizzare in base alla propria formazione e cultura d’appartenenza. Tra i saggi pervenuti ne sono stati selezionati una cinquantina, che saranno oggetto di discussione con gli autori giunti a Trieste dai loro Paesi di origine nel corso di tre giornate di incontri e dibattiti, che si terranno nella sede della Sezione di Studi di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori (via Filzi 14). Il Forum è organizzato dall’Associazione Poesia e Solidarietà, con la consulenza scientifica del Centro Internazionale di Studi e Documentazione per la Cultura Giovanile e con il patrocinio della Commissione Nazionale UNESCO e la collaborazione dell’Università di Trieste.

“Lo straordinario intreccio fra valori e interessi proprio di una società complessa e del mondo cosiddetto globale stravolge apparentemente il significato e la funzione dell’etica - spiega l’ideatrice e organizzatrice del Forum, la professoressa Gabriella Valera - così come è stata definita durante la modernità nel suo rapporto con economia e diritto. Invece riporta forse a una più coerente definizione del "valore" e dei "valori" all'interno di una sfera non più caratterizzata dalla netta separazione fra pubblico e privato, ma costituita in gran parte dal mondo delle relazioni. Questo aspetto emerge quasi in tutti i paper che verranno presentati”.

Il Forum sarà suddiviso in sessioni plenarie, aperte al pubblico fino a esaurimento posti, e in panel riservati invece ai partecipanti. Anche quest’anno la discussione avrà un respiro fortemente internazionale, con interventi da almeno 30 diversi Paesi del mondo.

Le giornate di studio e discussione saranno precedute da un pre-forum, il 27 settembre, che farà conoscere al più grande pubblico il grande progetto commerciale, protagonista la Cina, indicato con il nome di Silk Road (la Via della seta). Francesco De Filippo, scrittore, saggista e giornalista Ansa presenterà al pubblico il suo libro “Il dragone rampante” (ed. Castelvecchi).

All’interno del Forum inoltre vi saranno due panel dedicati ai giornalisti, riconosciuti dall'Ordine nazionale dei giornalisti per il conseguimento di crediti formativi. Nel primo si discuterà di Città e Cittadinanza con Francesco Auletta, Responsabile Aries per lo sviluppo di impresa, nel secondo di Turismo etico insieme a Maurizio Davolio, presidente dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile.