Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Coro Giovanile Italiano

In FVG la Nazionale italiana della coralità
23858
San Vito al Tagliamento

Duomo
17/02/18
20.30

La nazionale italiana della coralità sta per approdare in Friuli Venezia Giulia con due concerti esclusivi a San Vito al Tagliamento e, per la prima volta, a Trieste. Il Coro Giovanile Italiano, che negli ultimi anni ha rappresentato il nostro paese in occasione di importanti festival internazionali e anche nell’eccezionale occasione del concerto dei Rolling Stones al Circo Massimo di Roma nel 2014, è una formazione unica nel panorama corale italiano, promossa e coordinata dalla federazione nazionale dei cori Feniarco per essere un gruppo di eccellenza. La sua direzione, dal 2003 ad oggi, è stata affidata a grandi maestri della coralità italiana e straniera. Attualmente è diretto da Luigi Marzola, per molti anni docente della Musikhochschule di Lugano e collaboratore di prestigiosi musicisti e ensemble, e da Carlo Pavese, vicepresidente della European Choral Association-Europa Cantat e affermato direttore di coro che ha diretto il Torino Vocalensemble (del quale è fondatore) nel periodo in cui il coro è stato parte integrante e caratterizzante della colonna sonora del film premio Oscar La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino.

Il Coro Giovanile Italiano si esibirà sabato 17 febbraio alle ore 20.30 nel duomo di San Vito al Tagliamento, domenica 18 febbraio alle 17 nella Chiesa evangelica luterana di Trieste, grazie al sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e della Fondazione Friuli. Entrambi i concerti saranno a ingresso libero e saranno l’occasione per apprezzare un gruppo corale di rappresentanza che riunisce giovani coristi provenienti da tutta Italia. Fanno parte dell’organico attuale quattro cantori della regione Friuli Venezia Giulia. Si tratta di ragazzi con competenze musicali che in questo coro vivono un’esperienza formativa importante per il prestigio e le competenze dei maestri coinvolti e per le esperienze che hanno la possibilità di raccogliere negli impegni concertistici che prevedono la partecipazione a eventi come i festival Europa Cantat (anche in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI), MiTo, Choralies in Francia.

Negli ultimi anni Feniarco ha potuto apprezzare i frutti di questo importante investimento culturale, dato che molti degli ex coristi, a seguito dell’esperienza nel CGI, si sono dedicati all’attività musicale e alla direzione di coro in maniera professionale.

Negli anni il coro ha affrontato repertori diversi, proposti dai direttori che ne hanno assunto la direzione. I due concerti che verranno realizzati in regione prevedono l’interpretazione di brani di Sven David Sandström, Ildebrando Pizzetti (a 50 anni dalla morte), Gustav Mahler, Einojuhani Rautavaara (nel novantesimo anniversario della nascita), Jaakko Mäntyjärvi, Giovanni Gabrieli, Johann Sebastian Bach, Felix Mendelssohn, Johannes Brahms, in un incontro tra linguaggi eterei del nord Europa, eloquenza del romanticismo tedesco, maestri barocchi e rinascimentali in un ampio raggio di raffinate espressioni internazionali del prezioso e antico patrimonio della letteratura corale europea.