Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Come un racconto

Torna a Udine la Rassegna Internazionale biennale del Libro d'Artista
27178
Udine
via Grazzano 1
Museo Etnografico
oggi e fino al 02/12

Ancora una volta il comitato friulano DARS, per ricordare la figura di Isabella Deganis, artista, intellettuale, impegnata a diffondere amore per la cultura e per l’arte tra le giovani generazioni, si è fatto protagonista della Rassegna Internazionale Biennale del Libro d’Artista “ Come un racconto – Allievi&Maestri”, giunta alla IV edizione, con l’esposizione di 126 opere realizzate da oltre 160 artisti giovani, giovanissimi e affermati.

In esposizione dal 28 ottobre al 2 dicembre, nella prestigiosa sede del Museo Etnografico di Udine, saranno presentate opere di artisti non solo italiani nell’ormai celebre Rassegna “Come un racconto”. Partecipano l’Accademia di Belle Arti di Bologna, l a Facoltà Belle Arti dell'Università di Barcellona (Spagna), la Facoltà Belle Arti dell'Università Complutense di Madrid (Spagna), l'Accademia di Belle Arti di Palermo, la Scuola internazionale di Grafica di Venezia, l'Atelier Manolibera della Cooperativa Sociale Nazareno di Carpi, il Liceo artistico statale “G. Sello” di Udine, il Liceo artistico di Cortina D’Ampezzo, Liceo scientifico “M. Grigoletti” e GrabGroup Upgrading Cultures di Pordenone, Liceo artistico di Sassari, Liceo artistico “E. e U. Nordio” di Trieste, oltre ai lavori di giovani e affermati artisti.

Nel periodo della mostra ci saranno anche altre iniziative collaterali, dall'incontro con le MagnificheEditrici, mercoledì 28 novembre ore 18.00, Sezione moderna della Biblioteca Civica Joppi, Sala Corgnali, nell'ambito dei Dialoghi in Biblioteca, agli interessanti laboratori attorno al libro, Sala didattica del Museo Etnografico le domeniche 11 – 18 – 25 novembre.

Domenica 28 ottobre, alle ore 11.00, presso il Museo Etnografico del Friuli, sarà inaugurata la quarta Rassegna internazionale biennale del Libro d’Artista “Come un racconto”, nata con l’obiettivo di valorizzare la ricerca giovanile attorno al Libro inteso come ‘oggetto d’arte’ capace di esprimere la libertà dell’artista teso a ‘narrare storie’ con gli strumenti specifici dell’attività creativa (materiali, colore, forme) mediante la personale visione e interpretazione della storia, della cultura e delle proprie idee.

La prima edizione del 2012 presentava venti opere selezionate a livello nazionale, da allora sempre più studenti dei Licei artistici, delle Accademie di Belle Arti, e giovani che sperimentano la via della ricerca, hanno partecipato a questo evento, divenuto nel frattempo internazionale e itinerante, permettendo così di mostrare, anche in altre città, una vasta produzione, frutto della creatività delle nuove generazioni, dando loro visibilità, valorizzando le loro opere e sostenendoli nel desiderio di dare forma alle loro idee.

Un catalogo raccoglierà le schede dei lavori selezionati e traccerà i profili dei giovani artisti, introdotti da una nota di Francesca Agostinelli, che invita a riflettere sul significato di libro d'artista e sulla sua libertà di essere e contenere il tutto. Come ad ogni edizione, la copertina si rifà all'opera vincitrice dell'edizione precedente per continuare a dare visibilità e gratificazione ai giovani artisti. Quest'anno abbiamo un particolare dell'opera di Giulia Fruzzetti, Giocattoli, riportata nella sua interezza sul retro assieme all'opera di Martina Lucidi, C'era una volta il futuro, entrambe dell'Accademia di Belle Arti di Bologna e Menzione Speciale Ex Aequo 2016.

Il DARS ha inoltre arricchito la Rassegna invitando e allestendo la mostra “Tante impressioni per tanti bambini” - le tecniche di stampa manuali in dialogo con i libri della storica collana Einaudi Ragazzi. L’idea nasce dalla collaborazione fra la libreria Martincigh, che a Udine tratta libri d’arte e d’artista e che ha raccolto buona parte dei volumi della storica collana, e le MagnificheEditrici, laboratorio di calcografia di Bologna che da anni lavora e sperimenta nell’arte di fare i libri a mano, nel campo della stampa d’arte, del multiplo e dei libri d’artista. L’incontro ha dato origine a una vera e propria operazione culturale, volta a un recupero editoriale intitolato (re)cover. I volumi della collana Einaudi Ragazzi sono stati oggetto di una reinterpretazione artistica che, aggiunta agli originali conservati nella loro integrità fisica, li interpreta e li rilancia nell’attuale presente. Tra gli artisti del visivo e della parola, partecipano anche i friulani Emanuele Bertossi, Silvia Braida, Michela Minen, Renza Moreale e Erika Pittis.

La manifestazione è resa possibile grazie alla collaborazione e al contributo del Comune di Udine, Assessorato alla Cultura, dei Musei Civici e della Biblioteca Civica, al sostegno della Fondazione Friuli e della Banca di Udine Credito Cooperativo, allo storico sponsor tecnico del DARS, la Tipografia Marioni, da decenni conosciuta per l'affidabilità e la perizia nella composizione e stampa di cataloghi d'arte. Un ringraziamento va anche all'ospitalità del CISM - Centro Internazionale di Scienze Meccaniche, che ha concesso l'Aula a piano terra della sede di Palazzo Del Torso (piazza Garibaldi 18) dove sabato 10 novembre, alle ore 10.00, solo a invito per i posti limitati - si terrà, alla presenza delle istituzioni pubbliche, dei rappresentanti delle scuole, dei collaboratori e degli artisti, la Premiazione delle opere migliori segnalate da una prestigiosa giuria di merito.

Importanti, per la buona riuscita dell'evento, le collaborazioni del DARS con agenzie culturali friulane come la Libreria Martincigh e la Legatoria Moderna di Udine, l'associazione GrabGroup Upgradin Culture di Pordenone e l'associazione Acquamarina di Trieste. La ricca esposizione consente di percorrere un  itinerario non solo informativo ma anche utile all’incontro fra generazioni diverse di creativi, fra docenti e studenti, fra operatori e fruitori che vogliono avvicinarsi a questo settore dell’arte contemporanea, e sarà affiancata da altri momenti di partecipazione, secondo il calendario indicato di seguito:

Domenica 11 novembre, ore 10.30 – 14.30, Sala didattica del Museo Etnografico, a cura di Eva Seminara, Laboratorio “Un diario per i miei pensieri - Composizione, rilegatura e copertina artistica”, massimo 12 partecipanti a prenotazione obbligatoria info@dars-udine.it;

Domenica 18 novembre, ore 10.30 – 14.30, Sala didattica del Museo Etnografico, a cura dell'artista Barbara Girardi, Laboratorio “Pagine tessili emotive – Come riutilizzare i tesori di stoffa”, massimo 10 partecipanti a prenotazione obbligatoria info@dars-udine.it;

Domenica 25 novembre, ore 10.30 – 14.30, Sala didattica del Museo Etnografico, a seguito del successo ottenuto alla precedente edizione, a cura del grafico Federico Santini, Laboratorio “Il Monotipo – Immaginare un Libro d'Arte”, massimo 12 partecipanti a prenotazione obbligatoria info@dars-udine.it;

Mercoledì 28 novembre, alle ore 18.00, alla Sala Corgnali della Sezione Moderna della Biblioteca Civica “V. Joppi” avrà luogo l’atteso incontro con le MagnificheEditrici, Laboratorio di calcografia di Bologna, attivo nel campo della grafica d'arte e del libro d'artista, che racconteranno la loro attività e il loro percorso dialogando con Cristina Burelli della Libreria Martincigh.