Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Alexander Melnikov

A Trieste il concerto del pianista russo
26719
Trieste
Piazza Verdi
Teatro Verdi
17/09/18
20.30

La sua registrazione dei Preludi e Fughe di Shostakovich è stata acclamata dal BBC Music Magazine come «una delle cinquanta migliori registrazioni di tutti i tempi»“. Al pianista russo Alexander Melnikov, apprezzato dal New York Times per le sue «esecuzioni elettrizzanti ed entusiasmanti», è affidato il compito di inaugurare la 17^ edizione del Festival Pianistico Trieste 2018 “Giovani interpreti & grandi Maestri”, curato e promosso da Chamber Music per la direzione artistica della musicologa Fedra Florit: appuntamento lunedì 17 settembre al Teatro Verdi di Trieste – Sala Ridotto Victor De Sabata (inizio alle 20.30) per una serata dedyicata a “Fantasia e razionalità”: in programma musiche che bene si prestano ad una interpretazione appassionata e al temo stesso precisa e calibrata, da Franz Schubert (Fantasia in do maggiore op.15 D.760 “Wanderer Fantasie”) a Johannes Brahms (Sette Fantasie op.116) Al suo cavallo di battaglia, Dmitrij Shostakovich (Selezione dai 24 Preludi e Fughe op.87). INFO: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, sito Internet www.acmtrioditrieste.it  Biglietti e abbonamenti acquistabili presso TicketPoint – Trieste, Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276. Info www.acmtrioditrieste.it.  

L’incontro con Svjatoslav Richter ha velocizzato la carriera di Melnikov grazie alle esibizioni in festival prestigiosi e ai premi vinti nei grandi concorsi come l’International Robert Schumann Competition a Zwickau (1989) e il Concours Musical Reine Elisabeth a Bruxelles (1991). Tempi spediti, stacchi incisivi, suono asciutto ma plastico: il pianista Alexander Melnikov dimostra spesso approccio radicale e attenzione per scelte inconsuete che gli sono valse l’affermazione in numerosi concorsi internazionali e riconoscimenti come il Gramophone Award e l’ECHO Klassik. Alexander Melnikov si è diplomato al Conservatorio di Mosca con Lev Naumov. Alexander Melnikov ha sviluppato sin dal principio della sua carriera un forte interesse per la prassi esecutiva filologica. In questo ambito è stato influenzato dal lavoro compiuto da Andreas Staier e Alexei Lubimov. Si esibisce regolarmente con importanti ensemble quali i Freiburger Barockorchester, il Concerto Köln, l’Akademie für Alte Musik di Berlino e l’Orchestre des Champs-Élysées. Come solista, Alexander Melnikov ha suonato con importanti orchestre, tra cui l’Orchestra del Royal Concertgebouw di Amsterdam, l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, la Philadelphia Orchestra, la NDR Sinfonieorchester, la HR-Sinfonieorchester, la Russian National Orchestra, i Münchner Philharmoniker, la Filarmonica di Rotterdam, la BBC Philharmonic e la Sinfonica NHK di Tokyo e con direttori del calibro di Mikhail Pletnev, Teodor Currentzis, Charles Dutoit, Paavo Järvi, Philippe Herreweghe e Valery Gergiev. 

La serata di inaugurazione del Festival si attua in collaborazione con Banca Mediolanum.

La 17^ edizione del Festival Pianistico 2018 di Chamber Music è realizzata in collaborazione con il Comune di Trieste - Assessorato alla Cultura, con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e il MIBACT. Partner del Festival l’InCE-Iniziativa Centro Europea, Banca Mediolanum, ITAS Assicurazioni, Suono Vivo - Padova, mediapartner il quotidiano Il Piccolo e la sede regionale Rai Friuli Venezia Giulia.