Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Folklore

Agriest

A Udine meccanizzazione, tecnologia, innovazione, salvaguardia dell’ambiente e sicurezza
28049
Martignacco

Udine Fiere
24/01 e fino al 27/01
9.30-18.30

AGRIEST torna a Udine Fiere dal 24 al 27 gennaio per la 53^ edizione. A scendere in campo sarà l’agricoltura della meccanizzazione e dell’innovazione saturando tutta la superficie espositiva interna ed esterna del quartiere fieristico udinese con la partecipazione di 250 aziende.

Il progresso nella meccanica agraria e nella meccanizzazione agricola ha avuto in questi ultimi decenni un forte impulso innovativo grazie alle tecnologie oggi disponibili e alla nuove tecniche di organizzazione logistica del lavoro. Fra queste innovazioni, sempre maggior rilevanza hanno acquisito quelle relative alla sicurezza personale, alla previsione e gestione del rischio e alla salvaguardia dell’ambiente.

 

I macro settori espositivi di AGRIEST:

 

  • Meccanica agraria e meccanizzazione agricola

(lavorazione, semina, concimazione; macchine e impianti per il comparto agricolo e forestale, per l’agroindustria e industria del legno, per il verde e il giardino)

  • Protezione delle piante e delle colture
  • Utilizzazione di fonti energetiche convenzionali e non convenzionali (energie rinnovabili, bioenergie e biomasse)
  • Agricoltura di precisione (dai satellitari ai droni…), automazione e controllo dei processi di gestione
  • Tecnologie,  strumenti e apparecchiature per il monitoraggio, la gestione e la salvaguardia dell’ambiente e per il controllo della  sicurezza
  • Macchine e impianti per il comparto agricolo e forestale, per il verde e per l’agroindustria con particolare riguardo ai loro aspetti progettuali, costruttivi, operativi, funzionali, gestionali e ambientali, antinfortunistici ed ergonomici
  • Automazione e controllo dei processi
  • Viticoltura ed enologia  
  • Sementi, vivaistica, fertilizzanti
  • Edilizia rurale (strutture, materiali, serre, impiantistica)
  • Zootecnia, mangimi e foraggi
  • Animali da cortile
  • Competenze formative
  • Editoria specializzata

 

 

Anche il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Friuli Venezia Giulia, gestito dalla Direzione Centrale Risorse Agroalimentari, Forestali e Ittiche sarà tra i protagonisti di AGRIEST 2019. Lo stand del PSR, realizzato in materiali naturali con predominanza del legno e adornato da scenografiche creazioni dei vivai forestali regionali, si troverà, insieme a quello dell'ERSA, agenzia regionale per lo sviluppo rurale, nel padiglione 8 del quartiere fieristico. Vi saranno allestiti 4 desk informativi, nei quali sarà sempre garantita la presenza di personale regionale per le informazioni in ambito PSR e sportello AGEA, e di personale del Corpo forestale regionale. Saranno presenti con personale e materiale informativo anche i soggetti che si occupano di sicurezza sul lavoro e che parteciperanno al convegno inaugurale del 24/01/2019, sul tema “La sicurezza in agricoltura e selvicoltura: un bene da coltivare”, ossia Inail, Asiud, Cefap, Università degli Studi di Udine, Università della Tuscia. Attivo Anche uno Sportello informativo sul Catalogo Formativo dello Sviluppo Rurale inserito nell’intervento 1.1.1 del PSR e realizzato a cura dell’AT “Polo formativo Sviluppo Rurale FVG”, presso il quale i beneficiari del PSR potranno anche procedere all’iscrizione ai corsi di formazione.

AGRIEST si rivolge ai giovani studenti quali destinatari di corsi sull’utilizzo sicuro di trattori e macchine agricole e dei seminari su nozioni più tecniche sul PSR e anche più operative; a loro disposizione anche un tavolo di discussione sulla nuova programmazione 2021-2027.

Per i visitatori di AGRIEST anche un'esposizione dedicata alle immagini utilizzate per il calendario PSR 2019, unitamente ad altre che ritraggono il ruolo delle donne in agricoltura come portatrici di passione ed innovazione.

In agenda anche convegni, incontri e seminari: sono oltre 16 gli appuntamenti in programma organizzati dalla Regione, dalle Organizzazioni di categoria,  dall’Università di Udine e dalle aziende espositrici. Si parte con il convegno inaugurale di giovedì 24 gennaio, alle 10, in sala Bianca su “LA SICUREZZA IN AGRICOLTURA E SELVICOLTURA: UN BENE DA COLTIVARE”. Al termine dei lavori seguirà il taglio del nastro e la visita ai padiglioni.