Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Hermanos

Due giovani orfani di una terra che era anche la loro madre
32249
(ph. Luca d'Agostino)
Talmassons
via Tomadini 14
Auditorium Comunale
17/01/20
20.45

Prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo, lo spettacolo è interpretato da Giuliano Bonanni e Stefano Angelucci Marino (che ne firmano anche la regia), Chiara Donada e Rossella Gesini.

Hermanos racconta la storia di due giovani emigranti che tra loro si chiamano fratelli, non perché siano consanguinei, ma perché sono entrambi orfani di una terra che era anche la loro madre. Vivono in un quartiere operaio di Buenos Aires e lottano ogni giorno per non dimenticare le loro radici e per radicarsi in questo nuovo orizzonte. Pur essendo molto diversi tra loro, hanno in comune la passione per la boxe. Il destino li farà salire sullo stesso ring, l’uno contro l’altro.

Lo spettacolo nasce dall’esperienza teatrale in Argentina, Uruguay e Paraguay degli attori e registi Giuliano Bonanni e Stefano Angelucci Marino. Dopo essere entrati in contatto con i discendenti dei migranti friulani e abruzzesi, i due artisti affrontano in questo spettacolo il tema delle migrazioni non da una prospettiva nostalgica e poetica, ma da un’angolazione concreta, rafforzata dall’uso di lingue e dialetti degli emigranti: l’italiano, il friulano, lo spagnolo e l’abruzzese.
Ambientato nel passato, Hermanos è una storia di epica popolare che vuole riflettere sul fenomeno dell’emigrazione che torna a segnare la storia del nostro paese.