Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Live music

Buon anniversario, Maestri!

L’omaggio dell'Orchestra Tartini a tre compositori straordinari
27378
Orchestra Sinfonica del Conservatorio Giuseppe Tartini
20/11/18
18.30
Img location2x
città
Mauris vitae mauris sit amet est rhoncus laoreet. Curabitur facilisis, urna vel egestas vulputate, tellus purus accumsan ante, quis facilisis dui nisl a nunc. Nulla vestibulum eleifend nulla. Suspendisse potenti. Aliquam turpis nisi, venenatis non, accumsan nec, imperdiet
via nomevia, 00
città

L’omaggio a tre compositori straordinari, allestito nella ricorrenza del 150° dalla scomparsa di Gioachino Rossini, del 100° anno dalla scomparsa di Claude Debussy e del centenario dalla nascita di Leonard Bernstein. Protagonista di questo grande evento musicale sarà l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Giuseppe Tartini - un organico forte di oltre ottanta giovani musicisti - diretto per l’occasione dal Maestro Romolo Gessi su musiche celeberrime, come l’Ouverture de "La Cenerentola" di Gioachino Rossini,  la Petite Suite di Claude Debussy nell’Orchestrazione di Henri Büsser, e West Side Story di Leonard Bernstein, integrate dal Concerto per flauto e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart.

In anteprima assoluta il concerto sarà proposto sabato 17 novembre, alle 20.30 al Teatro Zancanaro di Sacile, e in ulteriore anteprima in Croazia, a Karlovac  al Teatro Zorin Dom domenica 18 alle 19. La prima della produzione, che sigla l’avvio dell’Anno Accademico 2018 - 19 del Conservatorio Tartini, è in programma martedì 20 novembre, alle 18.30 al Politeama Rossetti di Trieste. Un concerto, quello pomeridiano, che sarà preceduto dal matinée già sold out per le scuole, oltre 1400 studenti della provincia di Trieste coinvolti nell’evento allestito dal Conservatorio Tartini.  In scena le atmosfere non mancheranno di coinvolgere il pubblico: dal brio con sfavillanti effetti di crescendo rossiniano si passerà dunque al fascino impressionista della Petite Suite di Debussy, costruita su brevi quadri che descrivono in modo avvincente l’ondeggiare di un battello sulle onde, la festosità di un corteo, il ricordo di tempi passati con la grazia di un Minuetto, il fervore della danza con l’evocazione di un balletto. West Side Story è il capolavoro di Leonard Bernstein che mise in musica, in chiave moderna, la vicenda di Romeo e Giulietta, ambientandola tra le strade di New York dove due gang rivali si fronteggiano tra frenetici ritmi jazz e favolose melodie di carattere latino americano. Completa il programma il Concerto di Mozart per flauto e orchestra, eseguito dal vincitore della selezione indetta dal Conservatorio Tartini. L’ingresso agli eventi è aperto al pubblico gratuitamente, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Nel corso del Concerto saranno proiettate alcune brevi videoproduzioni: una con estratti dalla Suite Verdi, realizzata su temi di Giuseppe Verdi da Lorenzo Visintin, Davide Coppola, Michele Montagner e Silvio Bartoli, per il Concorso di Composizione indetto dall'Orchestra da camera di Valdivia (Cile). L’altra sarà un piccolo videocompendio delle iniziative, attività e concerti promossi dal Tartini nel corso dell’ a.a. 2017/2018. Come sempre, il Concerto inaugurale offrirà l’occasione per consegnare i Premi speciali di studio ai migliori diplomati dell'Anno Accademico 2017-2018: saranno ben 52, nel corso dell’evento al Rossetti, per un import complessivo di 25mila € in borse di studio. Una dedica sarà evidenziata con particolare affetto: quella per Irina, la giovane musicista russa impegnata nella formazione musicale al Tartini, venuta improvvisamente a mancare i giorni scorsi.

L’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Tartini è composta da giovani musicisti, iscritti ai corsi superiori e specialistici del Conservatorio. Ad essa afferiscono, inoltre, i migliori studenti dei corsi propedeutico accademici nonché, in particolari occasioni, giovani diplomati ed alcuni docenti, assicurando così continuità alla formazione, pur nel naturale avvicendamento dei suoi componenti. Alla sua guida si sono alternati, nel corso degli anni, molti direttori d’orchestra, tra i quali si ricordano Aldo Belli, Giampaolo Coral, Andrea Cristofolini, Antonino Fogliani, Romolo Gessi, Stojan Kuret, Adriano Martinolli D’Arcy, Fabio Pirona, Sigmund Thorp, Luigi Toffolo, Daniele Zanettovich. L’Orchestra affianca alla sua funzione formativa istituzionale una notevole attività concertistica, che viene regolarmente svolta presso vari teatri, in collaborazione con enti di rilevante prestigio musicale. Il Maestro Romolo Gessi si è perfezionato in Direzione d’orchestra con i maestri Kukuskin, Musin, Kalmar e Renzetti, perfezionandosi a San Pietroburgo, Milano, Pescara e Vienna. È principale direttore ospite dell’Orchestra Cantelli, della quale è stato anche direttore musicale, dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, dell’Orchestra Pro Musica Salzburg, direttore musicale dell’Orchestra da camera del Friuli Venezia Giulia e direttore artistico delle Serate musicali a Villa Codelli. Si è affermato in numerosi concorsi, conseguendo il Primo premio al Concorso internazionale Austro-Ungarico di Vienna e Pécs, il secondo premio al Concorso biennale "Gusella" e quello di miglior classificato al Concorso nazionale di Direzione d’opera della Reggia di Caserta. È stato docente di Direzione d’orchestra al Conservatorio di Milano, al Centro Lirico Internazionale di Adria, al Corso di perfezionamento europeo di Spoleto, al Laboratorio lirico OperaVerona e ai Berliner Meisterkurse. Ha diretto opere liriche e concerti sinfonici in varie nazioni d’Europa e d’America, con orchestre e solisti di grande rilevanza internazionale. Molto apprezzate sono state le sue collaborazioni con la rete televisiva Italia Uno, per la quale ha diretto gli spettacoli Ice Christmas Gala 2009, Capodanno on Ice 2012 e 2013, trasmessi in oltre 20 nazioni. È coordinatore del Dipartimento di Direzione d’Orchestra e Musica da Camera al Conservatorio di Trieste, nonché titolare del corso di Direzione d’orchestra all’European Conducting Academy e all’International Young Artists Project. È inoltre professore ospite, nell’ambito del progetto Erasmus, all’Universität für Musik und darstellende Kunst di Vienna, all’Accademia Musicale di Norvegia, al Conservatoire Royal de Mons, all’Università delle Arti di Tirana e presidente di giuria al Concorso internazionale di Direzione d’orchestra di Constanta (Romania).