Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

La Bibbia

Da Adamo ed Eva a Caino e Abele: tutti sul palcoscenico dell'universo
22407
(ph. ertfvg)
Maniago
via Umberto I, 57
Teatro Verdi
13/01/18
20.45

L’attore romagnolo, dopo aver interpretato nelle tre commedie-monologhi precedenti le vicende del cuoco dell’ultima cena (Penultima cena), della controfigura di Mussolini (Il sosia di Lui) e dell’assistente di Michelangelo (Perché non parli), ora affronta il libro dei libri, il bestseller per eccellenza. La regia dello spettacolo è, come negli spettacoli precedenti, di Daniele Sala.

Nella Bibbia Cevoli rilegge le storie più conosciute, da Adamo ed Eva a Caino e Abele, passando per Noè e l’arca, come una grande rappresentazione teatrale nella quale Dio è il “capocomico” che si vuole raccontare e far conoscere sul palcoscenico dell’universo. Dio è il “Primo Attore” che convoca come interpreti i grandi personaggi della Bibbia per far scoprire al pubblico anche l’ironia e la comicità nascosti in quella grande storia.

Tanti ricordano Paolo Cevoli per aver interpretato Teddi Casadey, innovativo imprenditore nel settore della “maialistica”, ma la celebrità è arrivata con Palmiro Cangini, il confusionario assessore alle “varie ed eventuali” del Comune di Roncofritto. Precedentemente Cevoli è stato un imprenditore nel campo della ristorazione prima di partecipare nei primi anni Novanta al Concorso per giovani comici La Zanzara d'Oro. Viene notato da Maurizio Costanzo che lo invita come ospite nella sua trasmissione. Il palco del Teatro Parioli diventa il trampolino per una carriera che passa da Zelig prima di approdare ai teatri italiani.