Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Odio Amleto

Gabriel Garko con Ugo Pagliai a Palmanova, Cividale e Sacile
22315
Sacile
viale Zancanaro 36
Teatro Zancanaro
20/11/17
21

Altre date

19/11/17 - Cividale del Friuli

Lo spettacolo ha per protagonisti Gabriel Garko e Ugo Pagliai. Sul palco, diretta da Alessandro Benvenuti, si esibirà anche Paola Gassman; completano il cast Claudia Tosoni, Annalisa Favetti e Guglielmo Favilla

Andrew Rally, giovane stella di una serie televisiva recentemente cancellata, è appena arrivato da Los Angeles nel suo nuovo appartamento a New York City. L'appartamento apparteneva al leggendario attore John Barrymore e la coincidenza lo disturba perché sta per interpretare sul palcoscenico la difficile parte di Amleto, il ruolo reso famoso proprio da Barrymore che, tra l’altro, gli compare davanti agli occhi durante una seduta spiritica. Arriva finalmente il debutto sul palcoscenico che, purtroppo, non si rivela fortunatissimo. In lui si insinua un dubbio: continuare la carriera teatrale o accettare una nuova proposta televisiva?  Andrew Rally è Gabriel Garko, attore glamour di televisione e cinema che vuole cimentarsi a teatro. Il divo torinese in questo spettacolo mette in scena, con una buona dose di autoironia, se stesso e prova a dimostrare che gli attori della televisione non sfigurano affatto sul palcoscenico.

Più bello d’Italia nel 1991, Garko ha raggiunto la notorietà presso il grande pubblico con l’interpretazione nella fiction Il bello delle donne. Nel genere lo ricordiamo anche nei longevi L’onore e il rispetto e Il peccato e la vergogna. Al cinema è stato diretto, tra gli altri, da Ferzan Ozpetek (Le fate ignoranti), Franco Zeffirelli (Callas Forever) e Asia Argento (Incompresa). Nel 2016 ha presentato il Festival di Sanremo al fianco di Carlo Conti con Virginia Raffaele e Mădălina Ghenea.